Autore Topic: RM BLA 350 PLUS LINEARE  (Letto 202 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline giampi1

  • Newbie
  • *
  • Post: 44
  • Karma: -1
RM BLA 350 PLUS LINEARE
« il: Dom 06 Dic, 00:27 2020 »

Salve, ho da poco acquistato questo lineare. (Eccellenti condizioni)  Dopo aver collegato alla lettera le procedure di connessione dei cavi. Mi accorgo che non va in trasmissione. In sostanza nel menu sul display ALC appare questa dicitura "Now adjust ALC Pot-IN OW". Quindi non sente la potenza. Il Rtx è stato regolato per una potenza di 10 Watt. come da manuale. Rimango in attesa di vs notizie.
grazie
73

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2276
  • Karma: 94
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #1 il: Dom 06 Dic, 07:01 2020 »
Ciao, premetto che non ho mai avuto questo amply neppure in riparazione è troppo piccolino   çç6  çç6   çç6
Sul pannello  posteriore ci sono 2 prese rca una per il ptt che deve chiudersi a massa per andare in tx è l'altra per la tensione di controreazione circuito alc, che a sua volta tramite il  "pot" potenziometro visibile nel foro accanto alle prese si ne regola la soglia.
Domanda; ai collegato correttamente il ptt e l'alc? 
Quando vai in tx sent il relè del amply commutare?
Dato che tu leggi sul display che è necessario regolare la soglia di alc questa si regola in tx on possibilmente a portante continua modi fm/cw con pilotaggio max del tuo tx di 10watt, e si regola per limitare l'uscita a 300 watt max genericamente sulla gamma dei 20 metrI.
Asp. Tue.
Saluti.
73 de IW9BID

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Karma: 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #2 il: Dom 06 Dic, 08:05 2020 »
Ciao Giampi, ho posseduto lo stesso amplificatore e ti suggerisco di non utilizzare la connessione ALC.

QUI PUOI SCARICARE IL MANUALE PDF ITALIANO che riguarda la versione vecchia, ma non cambia nulla come istruzioni rispetto a quella che hai tu

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=&ved=2ahUKEwi-vYCH37jtAhVCC-wKHXOiAHkQFjACegQIBhAC&url=https%3A%2F%2Fwww.hspshop.it%2FWebRoot%2FStoreIT7%2FShops%2F167668%2F5CF6%2FAA7E%2FAD15%2FAD2A%2FFCF7%2F0A0A%2FB010%2FE865%2FManuale_di_istruzione_BLA_350.pdf&usg=AOvVaw1wPZrGI72P5E4aOx-PjGdb

Alla fine della PAGINA 8 trovi le specifiche per la corretta regolazione dell'ALC se decidi di utilizzare anche quella connessione ed ora ti spiego i motivi per cui due anni fa ho deciso di non utilizzarla (l'argomento è vastissimo ma io sarò sintetico).

L'ALC (automatic level control) è un sistema aggiuntivo di protezione che "parte dalle nostre radio" e termina nell'amplificatore. Dovresti prima di tutto collegare la radio ad un carico fittizio (escludendo il BLA 350 PLUS) e regolare sia EQUALIZZAZIONE (processore compreso) che MIC GAIN per avere una lettura della tensione ALC entro il limite.

Cosa succede se vai oltre quel limite perché non hai mai settato niente? Il circuito ALC interviene e la radio limita la potenza per riportarla nei range corretti....quindi il sistema lavora continuamente. La radio non soffre e devo dire che quasi nessuno considera questi dettagli perché ci si ferma superficialmente alla lettura del ROS e arrivederci  çç11 çç11

Quando il circuito ALC opera su un amplificatore svolge una duplice funzione:

1) limita la potenza di uscita della radio (come abbiamo appena detto)

2) comunica con il sistema ALC del tuo BLA 350 PLUS per intervenire anche in funzione della sua protezione limitando la potenza in ingresso

 çç52 ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE  çç52

Questo non significa che puoi pilotare l'amplificatore con la potenza che ti pare perché tanto c'è l'ALC che protegge tutto il sistema.....deve essere considerata una protezione aggiuntiva che può salvare i finali del BLA 350 PLUS nel caso estremo in cui ti dimentichi di settare la radio con 10-12W out e ci spari 100W. In tal caso l'amplificatore andrà in protezione ERROR POWER TRX e l'ALC della radio interverrà per non lasciarle l'onere di dissipare quei pochi secondi alla massima potenza fino al momento in cui ti rendi conto di quanto stai facendo e rilasci il PTT. E' comunque un'esperienza che fa rizzare i capelli.......

Per regolare l'ALC in funzione del BLA 350 PLUS dovrai (dopo avere fatto le operazioni di cui sopra sul carico fittizio) seguire le istruzioni e settare la massima potenza in ingresso attraverso il trimmer posto dietro all'amplificatore. Ricordo che lo avevo settato su 12W in modo da restare in totale sicurezza, ma poi lo pilotavo con 10W perché non conviene tirargli il collo.

A questo punto ti chiederai perché ho scritto che suggerisco di non utilizzare la connessione ALC.....ebbene questa tensione è influenzata anche da altri fattori dell'antenna oltre al conosciutissimo ROS. Quando vai ad analizzare una linea di trasmissione con il RIGEXPERT oltre all'SWR ci sono molti parametri che spesso non consideriamo e determinano se l'antenna ha un comportamento capacitivo o induttivo (anche se il ROS è 1:1). Inoltre sulla calza del cavo coassiale per effetto pelle possono scorrere correnti di modo comune che determinano una scorretta lettura strumentale in stazione di diverse cose, tra cui la tensione ALC nel caso di forti rientri RF fantasma (di cui neanche ci accorgiamo perché ci limitiamo a guardare il rosmetro).

Pertanto un corretto settaggio dell'ALC su carico fittizio potrebbe risultare completamente sballato sul sistema di antenna. In realtà il settaggio che hai fatto è corretto, ma la lettura dell'ALC nella radio e nell'amplificatore viene falsata dalle correnti di modo comune e dal comportamento (induttivo o capacitivo) dell'antenna. A questo punto puoi settare nuovamente l'ALC da capo, ma il circuito non lavorerà più correttamente..........oppure non collegare la connessione ALC e ricordarti di stare molto attento quando setti la potenza della radio pilotando il BLA 350 PLUS.

Ti suggerisco di collegare in sequenza RADIO - AMPLIFICATORE - ACCORDATORE e di utilizzare solo il cavo PTT tra radio ed amplificatore disabilitando la funzione VOX (vedi pagina 9 del manuale). Se non disabiliti il VOX rendi inutile la connessione PTT perché il BLA 350 PLUS lavora come se non ci fosse. Pertanto ricorda Int. VOX Disabled çç40

Se manterrai un pilotaggio di 10W il tuo amplificatore lavorerà in totale sicurezza e ti darà tante soddisfazioni negli anni a venire, ma potrai salire a 12W se dovrai bucare un pileup e sfruttare (psicologicamente) la massima potenza. In ogni caso non fidarti del manuale e resta entro i 12W di pilotaggio.

Ti invito ad approfondire l'argomento CMC (common mode current) perché la sua soppressione porta benefici tangibili alla salute di tutta la tua stazione, comprendendo anche le corrette letture strumentali di diversi parametri.

Infine ti suggerisco di acquistare una piccola interfaccia PTT per garantire l'isolamento galvanico tra RADIO ed AMPLIFICATORE, operando in totale sicurezza.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2276
  • Karma: 94
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #3 il: Dom 06 Dic, 09:42 2020 »
Ciao Giulio sei andato in profondità e la tua spiegazione è impeccabile.

Tuttavia il mio rammarico è questo; ma è mai possibile che a domande apparentemente semplici dobbiamo dare risposte complesse e difficili per chi inizia tipo:
Utilizza un buon bal-un in antenna,
Usa gli RF-Choke magari più di uno lungo la linea perchè un solo bal-un potrebbe non bastare,
Utilizza  una buona presa di terra se disponibile,
Usa una interfaccia ptt tra tx è amplificatore per disaccoppiare,
Usare un cavo di pilotaggio tra amply e tx zeppo di ferriti a clips per smorzare le correnti di modo comune.
Utilizza un buon watmetro tra amply è antenna.
Se il tuo amply funziona a 12 vdc. Usa un alimentatore separato dal tx.
Queste cose si adottano ai fini di migliorare la sicurezza ed il successo  e scongiurare problemi, magari non serve tutto ma prevenire è meglio che curare dopo un disastro.
Tutte queste cose dovrebbero far parte del vademecum  iniziale di ogni Radioamatore, ma aimè mi pare che da anni non lo insegnante più.

Mi piacerebbe leggere che ne pensa jampi1.
Saluti per Tutti.
73 de IW9BID

Offline LOZIOPINO

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 71
  • Karma: 7
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #4 il: Dom 06 Dic, 10:10 2020 »
La spiegazione è impeccabile ed è stata data anche (identica) anche su altro forum.
Inoltre leggo spesso domande che non sono in linea con ciò che si possiede.
Esempio: Ho comprato una Ferrari 288GTO , mi sembra abbia problemi di ritorno di fiamma, uso gasolio al 10% con benzina verde.
Forse è meglio miscelare con alcool, oppure con grappa di moscato?
Normalmente chi acquista un apparato di un certo costo, si informa bene prima sulle modalità di utilizzo.
Già l'uso di un amplificatore del genere (inutile ai fini radiantistici) richiede comunque un minimo di conoscenza dei problemi correlati al suo utilizzo, spikes di potenza, correnti di modo comune, ... chi più ne ha, più ne metta.
Penso che comprare ad cazzum sia diventata una prerogativa del nostro modo di essere consumatori.
Si compra, quasi senza pensare, poi ci si pongono domande , alla prima problematica, anzichè informarsi , si chiede.
Perchè ho tutto, voglio tutto, lo voglio subito.
No MORE Power
Too much power, little intelligence.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Karma: 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #5 il: Dom 06 Dic, 11:40 2020 »
Quoto i vostri commenti, diciamo che sono stato molto vago però l’argomento andrebbe decisamente approfondito.

Ricordo che il BLA 350 PLUS ha un galletto di messa a terra al suo interno e in un’occasione sono andato alla RM ITALY di Bologna, parlando una mattina intera con il tecnico progettista. È una bellissima azienda incastrata tra i monti dell’appennino con una linea di montaggio ed operai al lavoro visibili da una grande vetrata. In realtà l’amplificatore ha la sua messa a terra elettrica, ma si può utilizzare la vite esterna dello stesso galletto per fare la connessione con la terra RF di stazione, seppure con alcuni accorgimenti per non creare pericolosi loop elettrici. Nel mio caso avevo misurato con un amico elettricista le resistenze di terra e messo il secondo collegamento “opzionale” in equipotenziale con l’impianto di casa. Non è proprio il massimo, personalmente avrei preferito il classico galletto esterno sul retro del telaio.....avevo aperto un paio di tread su questo argomento e c’erano pareri estremamente discordanti. È buona norma utilizzare sempre una barra equipotenziale per i collegamenti di terra RF dai vari apparati....anche se le potenze in gioco non sono estreme ogni valvola di sfogo della RF porta le nostre stazioni ad uno stato di salute (anche se non ce ne accorgiamo). Le correnti di modo comune sono subdole e trovano strada nei circuiti logici dei nostri apparati, sfalsando spesso le letture.

Una buona soluzione potrebbe essere il filtro della WIMO da installare nel punto di alimentazione dell’antenna, ma in rete si trovano anche altri marchi (ITA CHOKE BALUN II ad esempio ha anche il raccordo coassiale integrato).

https://www.wimo.com/it/11368-01



Se installandolo riscontrate una frequenza di risonanza diversa significa che prima avevate una lettura errata per effetto delle CMC. In teoria dovreste avere una curva molto simile misurando in antenna e in stazione, anche se la lunghezza di alcune linee di trasmissione possono nuovamente ripresentare il fenomeno CMC (ad esempio in 40 metri con un coassiale lungo circa 30 metri).

In questo caso esistono filtri da montare vicino alla radio, solitamente reclamizzati contro TVI/RFI ma utilissimi per disaccoppiare la linea dalla stazione.

https://www.wimo.com/it/cmf-2000



Questo è della DIAMOND, ma in rete si trovano altri brand.

Argomento estremamente vasto e ribadisco che ho solamente accennato una piccola goccia nel mare....ogni giorno io stesso scopro cose nuove e smonto vecchie convinzioni.

La messa a terra RF dovrebbe essere lunga al massimo 3-4 metri per essere davvero efficiente, ma ci sono degli accrocchi per ottimizzarla ed avere un risultato sufficiente.

https://www.wimo.com/it/mfj-931



Posso garantirvi che questo MFJ-931 funziona benissimo se restiamo entro la potenza legale, ma vi scongiuro di dimenticare la dicitura ARTIFICIAL GROUND perché è estremamente fuorviante.
Questo piccolo accordatore di terra deve eventualmente servire ad ottimizzare la lettura della corrente di terra se la vostra stazione si trova dal primo piano in su. Bisogna muovere le rotelline fino ad avere la massima lettura dell’ago, però non vorrei confondervi perché NON TUTTE LE ANTENNE presentano caratteristiche per la lettura minima. Può andare molto bene per le verticali ed è assolutamente inutile per alcuni dipoli o le deltaloop.

Lo utilizzo con soddisfazione con la verticale Prosistel sui 40 metri quindi risssumendo:

1) pozzetto di messa a terra
2) una trecciola in rame di grande sezione dai picchetti alla barra in rame vicina alla stazione
3) accordatore di terra con lettura RF GROUND
4) gli apparati della stazione collegati ad una barra equipotenziale

In caso di mancata lettura basta mettere tutte le regolazioni al minimo (A e zero) ed il collegamento è diretto, bypassando il tuner.

In questo post ho estremamente divagato, tornando al tread suggerisco almeno di valutare i filtri CMC.

La spiegazione è impeccabile ed è stata data anche (identica) anche su altro forum.

Lo stesso utente ha rivolto la stessa domanda ed io ho dato la stessa risposta anche di là  çç26

Già l'uso di un amplificatore del genere (inutile ai fini radiantistici) richiede comunque un minimo di conoscenza dei problemi correlati al suo utilizzo, spikes di potenza, correnti di modo comune, ... chi più ne ha, più ne metta.

Qui apro una parentesi perché l’ho posseduto anche io. È vero che da 100 a 280W cambia poco ai fini radiantistici, ma ricordo che l’ampli in questione ha un ottimo dissipatore ed utilizzandolo in modo intensivo tutti gli apparati andavano con le ventoline al minimo per ore. Diciamo che tutto fa brodo e l’appetito viene mangiando.

Giustissima la tua considerazione sugli spikes della radio. Avevo un FT-991 prima versione e potevo tranquillamente andare in TX senza messaggi di errore nel BLA 350, mentre passando all’FT-991A mi sono davvero dannato la vita.
La YAESU non lo ammetterà mai, ma sono assolutamente convinto che il 991A offra generosamente spikes in SSB e l’ho comunicato all’importatore nella speranza che possano risolvere il problema con le prossime release del firmware.

In particolare abbiamo misurato picchi di 29W che durano qualche millisecondo a fronte di 16W settati. Gli spikes diminuiscono sensibilmente aumentando la potenza (settando 50W sono praticamente ininfluenti). Il problema si pone invece quando utilizziamo amplificatori a stato solido come quello oggetto del tread ed eventualmente il tecnico RM ITALY si offre di settarlo con paramenti meno rigidi. Ma entriamo in un campo minato ed è sempre meglio non avere nulla a che fare con picchi indesiderati.

OT

Oggi uso un Ameritron AL-811 ed ottengo circa 450W a fronte di 40W IN. Il BLA 350 PLUS è ottimo, ma bisogna averne cura ed alleviare ogni possibile sofferenza data da uso improprio.

FINE OT

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline giampi1

  • Newbie
  • *
  • Post: 44
  • Karma: -1
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #6 il: Dom 06 Dic, 12:43 2020 »
ok, vi ringrazio a tutti per le vostre risposte ed esperienze sul campo.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Karma: 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #7 il: Dom 06 Dic, 12:51 2020 »
Hai risolto?
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline giampi1

  • Newbie
  • *
  • Post: 44
  • Karma: -1
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #8 il: Dom 06 Dic, 14:39 2020 »
questo cavetto puo' andar bene ?

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Karma: 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #9 il: Dom 06 Dic, 14:59 2020 »
Non so che radio usi, ma ho capito che è un’ICOM.

Al tuo posto valuterei questa:

https://www.mediaglobe.it/index.php?route=product/product&product_id=6711

Io ho la versione YAESU e la uso con soddisfazione da quattro anni. Guarda che sia compatibile con l tua radio oppure cerca il modello corretto....puoi sempre chiedere al venditore.



Non capisco perché il cavetto che hai mostrato (in vendita su EBay) abbia due connessioni RCA.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2276
  • Karma: 94
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #10 il: Dom 06 Dic, 17:25 2020 »
Ciao Giulio, è semplice non è altro che la versione economica in vendita su Ebay senza interfaccia che poi è quella più ostica che può creare problemi e male che và catafotte il transistorino del comando ptt del'rtx che farà  la felicità dei riparatori.
Saluti x tutti.
73 de IW9BID

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 725
  • Karma: 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:RM BLA 350 PLUS LINEARE
« Risposta #11 il: Lun 07 Dic, 09:01 2020 »
Alfredo sei stato chiarissimo  çç11 çç11

Buona giornata a tutti.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


 

free countersfree countersfree counters