Autore Topic: Alimentatore Zetagi primi anni 80  (Letto 249 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vam

  • Newbie
  • *
  • Post: 42
  • Karma: 0
Alimentatore Zetagi primi anni 80
« il: Lun 14 Feb, 17:37 2022 »

Salve a tutti,
Ho recuperato dalla cantina un vecchio alimentatore Zg mod. 125, 13 V 6 A.
Ho controllato il suo funzionamento e ho notato che in assenza di carico la tensione si incrementa di 0.3V dopo un paio d'ore di accensione. Sotto un modesto carico, circa 1A dovuto all'assorbimento di un TX la tensione scende a 12.8 V. La domanda è.... Cosa mi consigliate di controllare? Il condensatore elettrolitico in uscita dal ponte? Ovviamente mi consigliereste di buttarlo, ma a me piace riparare e ricostruire, quindi sono ben accetti i suggerimenti. Grazie

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3392
  • Karma: 107
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Alimentatore Zetagi primi anni 80
« Risposta #1 il: Lun 14 Feb, 18:51 2022 »
Sei in possesso dello schema elettrico?
La chiave sta propio là, ma come al solito a distanza non è facile.
Il condensatore è la prima cosa da sostituire sempre e comunque, per il resto schema alla mano e relative misure elettriche.
PS. io lo avrei portato a farsi un giro all'isola ecologica, sapessi quanti monitor a tubo perfettamente funzionatii e perfieriche idem lasciati la insieme ai TV ancora "buoni".
Ma come dici tu stesso se ti và così va bene per tutti.

Asp. tue.

Saluti
73 de IW9BID

Offline Vam

  • Newbie
  • *
  • Post: 42
  • Karma: 0
Re:Alimentatore Zetagi primi anni 80
« Risposta #2 il: Mar 15 Feb, 07:57 2022 »
Ho trovato uno schema di un modello simile al mio, in più ha la regolazione e i due strumenti.

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3392
  • Karma: 107
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Alimentatore Zetagi primi anni 80
« Risposta #3 il: Mar 15 Feb, 08:44 2022 »
Ammesso che lo schema sia uguale a quello tuo si tratta di un classico davvero economico, in tutta franchezza non mi piace come sono collegaiti i trasistors di pilotaggio a cascata propio non mi và giù, va bene il BD142 un vero mostro per l'epoca.
Attenzione non c'è neppure un crow-bar d'avvero pessimo se si brucia uno dei piloti oppure il finale tutta la raddrizzata te la tovi nel'apparato distruggedo in un batter d'occhio la radio.
Sostituirei senza indugio tutti gli elettrolitici, i due diodi zener e la capacità da 10 nf. inoltre anche i trimmerini potrebbero essere sporchi ed avere dei falsi contatti ATTENZIONE potrebbero provenire anche da quì le variazioni di tensione.
Controlla bene e sotto carico (tramite lampade) il ponte raddrizzatore magari i diodi potrebbero avere delle perdite e sostituirlo con uno moderno ed integrato non sarebbe una brutta idea.
Cerca in rete uno schema di crow-bar per alimentatori e inseriscilo ne và della salute di ciò che alimenti.
Concludo che ci andrebbero dei filtri anti RFI all'uscita, insomma ripristinare ed aggiornare questo vecchio è quasi come comprarne uno nuovo.
Verifica tutte le saldature magari le ripassi con stagno di qualità.

A te la scelta, buon lavoro.
Alfio
73 de IW9BID

Offline Vam

  • Newbie
  • *
  • Post: 42
  • Karma: 0
Re:Alimentatore Zetagi primi anni 80
« Risposta #4 il: Mar 15 Feb, 14:23 2022 »
Sai, mi hai convinto e per una volta vado contro il mio spirito di riparatore. Userò la scatola per un nuovo progetto... Vedessero ancora i kit di N.E.

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3392
  • Karma: 107
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Alimentatore Zetagi primi anni 80
« Risposta #5 il: Mar 15 Feb, 14:29 2022 »
Sai, mi hai convinto e per una volta vado contro il mio spirito di riparatore. Userò la scatola per un nuovo progetto... Vedessero ancora i kit di N.E.

I cinesi offrono schedine già montate di alimentatori lineari dove devi solo cablare il finale/ali il potenziometro di limit corrente e tensione e poi aggiungi il Trasf. che recuperi eventualmente lo strumento digitale.
Penso che con meno di €=30 risolvi e rinnovi tutto.
Oppure in rete trovi dei bei progetti con LM317 che fà tutto lui e ci metti solo pilota e finale il resto se buono lo recuperi ove possibile.
Il crow-bar lo devi sempre costruire tu apparte ed è una assicurazione.

Saluti.
Alfio
73 de IW9BID

 

free countersfree countersfree counters