Autore Topic: Consiglio alimentatore normale o modulare?  (Letto 998 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Girberto

  • Full Member
  • ***
  • Post: 173
  • Karma: 4
Consiglio alimentatore normale o modulare?
« il: Mer 14 Ago, 09:29 2019 »

Ciao a tutti, vorrei un consiglio da parte vostra, devo alimentare un vhf veicolare della yaesu che alimentatore economico ma buono  potrei acquistare?, francamente non vorrei spendere tanto.
Ho letto diverse opinioni iriguardo il collegamento di più radio su di un alimentatore e la scelta mia sarebbe "ogni radio il suo alimentatore".
Alcuni mi hanno consigliato anche di acquistare  alimentatore modulare  e dicono che vanno bene, ma io sono un pò scettico ad usare tali alimentatori, voi cosa ne pensate? anche perchè costano poco, diciamo la somma che io vorrei spendere, visto che il rtx   ha un assorbimento in trasmissione alla max potenza di 15 amper.
L'apparato sarebbe il yaesu ftm 3100 e lo userò in stazione.
Spero che mi possiate consigliare bene, vi prego non consigliatemi  alimentatori che costano quanto un cabinato di 11 metri compresi le spese di rimessaggio e portuali.
Confidando in voi vi saluto calorosamente e vi auguro buone ferie e buona e felice vita
73 Gir

Offline GianlucaB

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 654
  • Karma: 30
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #1 il: Mer 14 Ago, 09:53 2019 »
Per non spendere tanto, devi andare sugli switching, i classici proxel o nissei da 60-80 euro https://amzn.to/2MXaZfZ
Non prenderlo proprio al limite, se hai un apparato che richiede 15A alimentatore almeno da 20A

I modelli per fascia di prezzo, sono più o meno simili, se da stazione fissa ti consiglio con uscite (boccole) posteriori

Offline Girberto

  • Full Member
  • ***
  • Post: 173
  • Karma: 4
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #2 il: Mer 14 Ago, 10:54 2019 »
Grazie GianlucaB, io chiedevo anche se quei alimentatori uso led o videosorveglianza andavano bene e se qualcuno aveva esperienze in merito.
Ho letto che qualche radioamatore li ha usati e vanno bene ed alcuni li sconsigliano.
73 Gir

Offline Franco10

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 492
  • Karma: 7
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #3 il: Mer 14 Ago, 13:48 2019 »
Per un alimentatore decente devi spendere almeno una ottantina di euro ma ti sarà un investimento, avrai almeno 25 o 30 ampere che ti saranno sufficienti per alimentare qualsiasi apparato, meglio spendere un po' di più subito che dover rifare un'altra spesa tra qualche anno.

Citazione
la scelta mia sarebbe "ogni radio il suo alimentatore"
Questa sarebbe una pazzia oltre che una cosa totalmente inutile visto che con un solo alimentatore puoi fare tutto quello che ti serve, inoltre moltiplicheresti ronzii ventole e disturbi radiofrequenza e poi non credo che tu debba trasmettere contemporaneamente con dieci radio diverse. :)

Citazione
Alcuni mi hanno consigliato anche di acquistare  alimentatore modulare
Per funzionare funzionano ma sono grezzi e senza alcun controllo a pannello oltre che senza strumentazione, non hanno manco il pulsante per accenderli, per quel che mi riguarda non è una buona scelta per un alimentatore da stazione base, sono più che altro indicati per altri tipi di utilizzo.

Offline GianlucaB

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 654
  • Karma: 30
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #4 il: Mer 14 Ago, 15:19 2019 »
Quando si ha a che fare con apparati radio, meglio prendere qualcosa di appositamente filtrato proprio per non avere sorprese di disturbi.
Poi magari se sei fortunato funziona tutto anche con uno switching da 20 euro,  io ti consiglio apposito alimentatore per apparati radio.

Offline Girberto

  • Full Member
  • ***
  • Post: 173
  • Karma: 4
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #5 il: Mer 14 Ago, 17:08 2019 »
Citazione
la scelta mia sarebbe "ogni radio il suo alimentatore"
Questa sarebbe una pazzia oltre che una cosa totalmente inutile visto che con un solo alimentatore puoi fare tutto quello che ti serve, inoltre moltiplicheresti ronzii ventole e disturbi radiofrequenza e poi non credo che tu debba trasmettere contemporaneamente con dieci radio diverse.
[/quote]
Grazie Franco10, ma avere due radio collegate ad un solo alimentatore non la vedo tanto corretto, se trasmetto con una e l'altra rimane solo in ascolto i 20 amper o i 15 amper prodotti dall'alimentatore, non credi che possono comunque transitare anche nell' altra radio? o produrre extracorrenti da bruciare componenti che stanno all'ungresso della radio in solo ascolto?
Credimi è capitato, o addirittura creavano giri di massa, o di ritorno.
Forse a tanti non è capitato forse perchè staccano l'una o l'altra asseconda quale radio usare al momento, o fatalisticamente va tutto bene, non saprei.
Nella mia stazione il criterio è questo ogni radio ha il suo alimentatore con più prese di massa che non vanno ad unico pozzetto ma a più pozzetti di massa attorno all'abitazione.
Mai sentito rumori o ronzii.
Non sono un purista anzi ma da esperto elettronico ed ex marconista meglio che il cuore non sia unico per tutti ma ognuno il suo.
Ciao Franco e grazie del consiglio, buone ferie se ci stai o ci andrai, 73 Gir

Offline Franco10

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 492
  • Karma: 7
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #6 il: Mer 14 Ago, 18:29 2019 »
Guarda, ti assicuro che cose del genere se capitano è perché sono alimentatori costruiti talmente male da essere un vero è proprio pericolo pubblico e se prendono fuoco prima del tempo si ha fatto anche un affare per il futuro. :)

Citazione
Nella mia stazione il criterio è questo ogni radio ha il suo alimentatore
Non posso che dirti che stai facendo una cosa inutile, ovviamente io parlo però di alimentatori per il mercato radiantistico e non tipo quelli da muro e altri di tipo non appropriato.

Se parliamo di alimentatori per uso radio sappi che non sono costruiti "simildilettateautocostruttore" ma con dei criteri commerciali ben precisi e le cose da te descritte io non le ho mai sentite in vita mia per conto di nessuno. Da decenni io uso come tutti un alimentatore con più apparati collegati ma anche altri accessori, non per nulla hanno più boccole proprio per collegarvi più cose.

Non ti devi preoccupare di questo aspetto poiché è l'ultima delle problematiche per non dire che non c'è proprio, forse ai tempi di mio nonna quando si costruiva tutto allora si che certe cose accadevano ma non tanto solo per colpa dell'alimentatore.

 

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3392
  • Karma: 107
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #7 il: Mer 14 Ago, 19:44 2019 »
Ciao Girberto, credo che questo post è una ripetizione di un altro simile aperto da te su questo Forum, chiaramente senza nessun richiamo ma solo per inserire tutto su un solo definiamolo tabellone.
Dico la mia è mi rifaccio al tuo post precedente, utilizzare un alimentatore per ogni radio è una scelta personale dobbiamo sempre mettere da parte i costi poiché anche quelle sono scelti puramente personali.
Tecnicamente un alimentatore capace può tranquillamente alimentare tutte le radio, ma averne più di uno può essere utile, dividi i carichi, in caso di guasto del dc power sposti il carico su un altro.
Insomma ognuno decide cosa avere e fare in stazione.
In passato quando gli alimentatori costavano d'avverto un botto avere un alimentatore per radio era una scelta scontata, ma oggi tu credi d'avverto che costano tanto?
Ricordati che un alimentatore economico può rovinati una radio anche molto costosa.
73 de IW9BID

Offline Franco10

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 492
  • Karma: 7
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #8 il: Gio 15 Ago, 09:28 2019 »
Io comunque ti consiglio di prendere un alimentatore che possa durarti per molti decenni, minimo un 25/30 ampere e possibilmente non switching tipo il Diamond GSV3000 https://amzn.to/2YONfNE oppure PROXEL 6035L o simili, sarà un acquisto definitivo e ti durerà una vita

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3392
  • Karma: 107
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #9 il: Gio 15 Ago, 10:50 2019 »
Ciao Girberto, come avevo scritto non era e non è richiamo e del resto si posso chiedere domande della stessa natura in questo caso gli alimentatori sempre nello stesso posto.
Sul fatto di usare un alimentatore su ogni apparato sai già come la penso.
Aggiungo qualcosa tecnicamente utile, che differenza c'è tra un alimentatore lineare e uno switching; Il primo si basa su un trasformatore di rete quindi un separstore gslvanico un raddizzatore a ponte e un circuito di stabilizzazione di uscita, in generale molti di essi sono protetti contro i corto circuiti ma sono sprovvisti di protezione Crow bar quindi occhi aperti.
Inoltre il rendimento energetico varia da costruttore a costituire e mediamente si assesta intorno al 75%.
In compenso se è progettato bene l'uscita risulta pulita e con un ripple molto contenuto.
Un alimentatore switcing non dispone di separatore galvanico e questo non è certo di buon auspicio,  solo dei miserabili condensatori svolgono questa funzione, un oscillatore multiplex chiamiamolo così svolge la funzione di prelievo della quantità e qualità energetica stabilità,  spesso quelli da 20 e più amper in realtà sono più alimentatori messi in parallelo internamente, se sono di buona marca hanno un filtro di rete e un Crow bar .
Spesso ma solo in HF producono disturbi piccoli e grandi che puoi notare sul water fall del tuo apparato ma ricordati la barriera tra la rete elettrica e la tua radio sono dei condensatori.
A favore di questi è il rendimento energetico intorno al 97% che non è malaccio.
Concludo tanti li usano molti li adorano altri li schifano, a te la scelta.
Un buon ferragosto.
73 de IW9BID

Offline Girberto

  • Full Member
  • ***
  • Post: 173
  • Karma: 4
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #10 il: Gio 15 Ago, 11:34 2019 »

Ciao Girberto, come avevo scritto non era e non è richiamo e del resto si posso chiedere domande della stessa natura in questo caso gli alimentatori sempre nello stesso posto.
Sul fatto di usare un alimentatore su ogni apparato sai già come la penso.
Aggiungo qualcosa tecnicamente utile, che differenza c'è tra un alimentatore lineare e uno switching; Il primo si basa su un trasformatore di rete quindi un separstore gslvanico un raddizzatore a ponte e un circuito di stabilizzazione di uscita, in generale molti di essi sono protetti contro i corto circuiti ma sono sprovvisti di protezione Crow bar quindi occhi aperti.
Inoltre il rendimento energetico varia da costruttore a costituire e mediamente si assesta intorno al 75%.
In compenso se è progettato bene l'uscita risulta pulita e con un ripple molto contenuto.
Un alimentatore switcing non dispone di separatore galvanico e questo non è certo di buon auspicio,  solo dei miserabili condensatori svolgono questa funzione, un oscillatore multiplex chiamiamolo così svolge la funzione di prelievo della quantità e qualità energetica stabilità,  spesso quelli da 20 e più amper in realtà sono più alimentatori messi in parallelo internamente, se sono di buona marca hanno un filtro di rete e un Crow bar .
Spesso ma solo in HF producono disturbi piccoli e grandi che puoi notare sul water fall del tuo apparato ma ricordati la barriera tra la rete elettrica e la tua radio sono dei condensatori.
A favore di questi è il rendimento energetico intorno al 97% che non è malaccio.
Concludo tanti li usano molti li adorano altri li schifano, a te la scelta.
Un buon ferragosto.
Mio carissimo IW9BID, ti ringrazio altamente per la tua delucidazione in merito ai alimemtatori, ma io sono un elettronico teorico, un semplice teorico, dove i banche dell'università le ho frequentati anche io con i migliori voti, oltre i brevetti che ho conseguito nella mia drammatica vita per lavorare sulle navi, sugli aerei poco nelle stazioni costiere,  conosco bene le differenze, io chiedo solo opinioni, consigli, esperienze, in quanto su queste cose a livello radioamatoriale sono un gran ignorante, un asino ne sa più di me, pensa che io non riesco neppure a scrivere bene l'italiano inquanto avendo vissuto all'estero la mia memoria ha dimenticato la sintassi, le spressioni, e anche qualche regola grammaticale.
Sono io che ti ringrazio, e ti chiedo scusa, tu sei competente hai esperienza in questo ramo io ne ho poca, come forse tu non sai ho viaggato tanto, sia sulle navi, a terra  lavorando all'estero, non ho potuto approfondire certi temi e per questo ti chiedo scusa della mia ignoranza.
Grazie, grazie di tutto, un felice ferragosto, anche alla tua famiglia, 73 Gir

Offline Franco10

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 492
  • Karma: 7
Re:Consiglio alimentatore normale o modulare?
« Risposta #11 il: Gio 15 Ago, 17:14 2019 »
Comunque la tua idea di usare un alimentatore generico https://amzn.to/3pSRIuJ per ogni radio è un controsenso, se vuoi la sicurezza di non bruciare nulla allora l’ultima cosa da fare è proprio di non utilizzare questi switching generici e di dubbia provenienza che manco si sa se hanno dei sistemi di protezione all’sovraccarico, all’inversione di polarità ecc.

Tu ti fideresti di più di uno dedicato o di uno pensato per altri usi? beh la risposta è ovvia ma se vuoi bruciare le tue radio una alla volta fai pure hi çç51 Certo se devi alimentare anche un amplificatore è meglio averne uno dedicato soprattutto per evitare possibili disturbi rf ma per le radio ti assicuro che ne basta uno.

 

free countersfree countersfree counters