Autore Topic: Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?  (Letto 242 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Roberto0206

  • Newbie
  • *
  • Post: 31

Salve a tutti,
da poco patentato,  ma con palmare analogico da un pò di tempo,
ho constatato che, almeno in zona 3 FVG,  i ponti V/U sono pressochè deserti per il traffico in analogico.

I radioamatori si sono tutti "riversati" nel modo digitale o il traffico rarefatto, in queste bande, è comunque una costante?

Onestamente,  "investire" minimo 500 euro tra apparto digitale,  cavo,  connettori ed antenna, se la situazione è la medesima ........ non mi renderebbe pago della scelta fatta; piuttosto indirizzerei questo budget sulle HF,  integrando il set up di stazione in questa banda.
Mi piacerebbe avere al vs. opinione, per confronto, soprattutto basata sull'esperienza fatta.
Grazie,  çç53
Roberto

Offline Sala Radio

  • Newbie
  • *
  • Post: 28
Ciao Roberto, il problema non sono i ripetitori analogici o digitali che siano ma proprio che (se ho capito bene) a te manca l’antenna, che ci fai con un gommino! arriverà quello che arriverà e cioè poco o nulla in base alla tua posizione, spero tra l’altro che il tuo portatile non sia un Baofeng altrimenti con un’antenna esterna non riceverai più nulla per il noto problema del front-end dell’economica parte ricevente.

A riguardo del traffico sui ripetitori c’è né in analogico ma soprattutto in digitale e quindi in UHF dove sono la maggior parte dei ponti digitali e il segnale (non la decodifica) lo ricevi anche con un rtx analogico, il tipico rumore è inconfondibile e avrai già un idea se te ne arrrivano.

Non serve però spendere 500 euro per andare in digitale, già con un portatile tipo Retevis RT3s con poco più di 100 euro hai un ottimo bibanda analogico/digitale DMR da usare però con un’antenna da base, se invece ti interessa il C4FM trovi a buon mercato ma anche nuovo lo Yaesu FT-70 e a differenza del DMR sei già in digitale senza dover scervellarti in configurazioni.

Citazione
"investire" minimo 500 euro tra apparto digitale,  cavo,  connettori ed antenna, se la situazione è la medesima ........ non mi renderebbe pago della scelta fatta; piuttosto indirizzerei questo budget sulle HF
Sono due cose diverse e dipende da cosa ti interessa di più ma credo che se la radio ti interessa veramente dovrai attrezzarti con il tempo sia per le HF che per le gamme alte dove comunque non ci sono solo i ripetitori ma anche le dirette comprese quelle in SSB come anche i nodi Echolink, il traffico satellitare, l’attività in EME, l’APRS, il Packet ecc, insomma non devi pensare solo ai ripetitori che forse per quanto utili siano sono l’ultima ruota del carro.

Poi sul fatto che tu possa ricevere poco o tanto traffico dipende dalla tua posizione e dalla antenna e ti assicuro che già con una collineare avrai ottimi risultati se installata a dovere mentre con una direttiva agganci pure i ripetitori di altre regioni anche lontane.

Offline thomas

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 459
Con 500 euro non ci compri neanche una radio HF usata decente

Offline Roberto0206

  • Newbie
  • *
  • Post: 31
Con 500 euro non ci compri neanche una radio HF usata decente
Ho scritto: integrando il set up di stazione in questa banda.
 çç53

Offline thomas

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 459
Più che "integrare", dovresti partire da zero in HF, non hai nulla...

Offline Roberto0206

  • Newbie
  • *
  • Post: 31
Più che "integrare", dovresti partire da zero in HF, non hai nulla...
Eh si Thomas, pure tu hai ragione,
l'IC-7300 è proprio una radio del nulla: Il nulla  assoluto.
Grazie del tuo prezioso contributo alla mia domanda originaria.
Buona continuazione di serata.
 çç53

Offline thomas

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 459
Premesso che sei appena entrato in questo forum, e se lo hai fatto per fare lo spiritoso, poco hai capito dello spirito che lo anima.
considerato che nemmeno è sicuro che tu sia un radioamatore, ma da dove lo dovrei leggere che tu hai un 7300?
E ad ogni modo, se io compro un Ferrari, non è che divento Schumacher....

Offline Sala Radio

  • Newbie
  • *
  • Post: 28
Citazione
piuttosto indirizzerei questo budget sulle HF,  integrando il set up di stazione in questa banda.
Non mi è chiaro cosa intendi con integrando il set up di stazione in questa banda ma 500 euro sono pochi per le HF, al massimo riesci a trovare più che altro qualche vecchio apparato ma va comunque bene per iniziare ma poi servono altri soldi per l’alimentatore, l’antenna il cavo ecc ma questo è un hobby che può essere costoso, dipende se ci si accontenta di un portatile e magari di un qrp cinese oppure si vuole avere una “vera” staziona di radioamatore che consenta tutte le attività.

Se è un problema di soldi, diciamo che escludendo uno Yaesu FT-991 che ti permette un po' di tutto ed a un prezzo a dir poco popolare per quello che è il mercato, l’alternativa è spendere 120 euro circa per un portatile Retevis RT3s oppure se preferisci il C4FM uno Yaesu FT-70 per circa 190 euro ma in entrambi i casi puoi risparmiare puntando sull’usato senza dimenticare almeno una Diamond X50 sul tetto.

Per le HF invece ci sono appunto quelli usati e tralasciando le possibili problematiche ne trovi tanti anche in buone condizioni risparmiando così molti ma molti soldi, infine un’alimentatore da 25/30 ampere lo trovi sui 100 euro o anche meno se usato e poi l’antenna che dipende dallo spazio a tua disposizione, poi sai che con il passare del tempo se si diventa più esigenti puoi sempre migliorati.

L’importante è non avere fretta, ci si attrezza e ci si migliora sempre un po' alla volta altrimenti sono dolori.

Se invece puoi spendere di più allora non hai che l’imbarazzo della scelta, un 7300 è la miglior scelta per iniziare in HF.

Offline tecnico

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
Non conosco la realtà della tua zona, però collego sovente colleghi in zona 3 in VHF (SSB) . Dipende sempre da quello che vuoi fare. A me (esempio) non interessa il traffico ponte. Quindi focalizza la tua attenzione verso ciò che ti interessa. Le HF sono interessanti ma richiedono spazio per le antenne. Anche qui con poco puoi fare tanto. Io mi diverto tantissimo con poco più di 7/10W  e antenne autocostruite.
Non fossilizzarti sui vecchi dogmi.  Essere radioamatore (sul serio) è più del possedere una radiolina comprata che fa bella mostra sulla scrivania. Buon divertimento.
Non ho bisogno di indossare maschere. Posso piacere o non  piacere, non è un problema mio. Del resto nemmeno a me piacciono tutti. Anzi mi piacciono in pochi. Molto pochi. Anzi quasi nessuno.

Offline thomas

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 459
Cari "Sala radio" e "Tecnico", dalla risposta che ha dato a me il nostro "neofita", credo che poco gli interessino i vostri consigli...

Offline Roberto0206

  • Newbie
  • *
  • Post: 31
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #10 il: Mer 25 Gen, 06:19 2023 »
Grazie x i punti di vista.
Invito Thomas a condividere le sue esperienze dirette, segnatamente ai tre mondi digitali in V/U ed oggetto del Thread: pro/contro, limiti tecnici, osservazioni, comparazione vs. analogico, suggerimenti dall'esperienza personale  maturata in questa nicchia specifica, etc etc.
Grazie in anticipo e felice giornata  çç53
Roberto

Offline thomas

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 459
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #11 il: Mer 25 Gen, 07:17 2023 »
Il mondo digitale e l'FT8 non mi piacciono e non intendo cimentarmi.
Ho esperienza pluridecennale, inizialmente di ascolto (HF, VHF, UHF) e poi di collegamenti.
Per le HF ci vuole una buona antenna, io ho una direttiva 3 elementi per 10-20-30 che funziona anche per i 40.
Per l'ascolto ho una semplicissima verticale CB, che va anche in 80 e 160, poi una log periodica, e altre varie (CB, UHF, ecc).
Il tuo "palmare analogico" è un Baofeng?

Offline Sala Radio

  • Newbie
  • *
  • Post: 28
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #12 il: Mer 25 Gen, 12:55 2023 »
Per capire il digitale bisogna provarlo ma intanto tieni presente che raramente si usa in diretta, sui ripetitori invece offre il massimo delle sue potenzialità, ogni ripetitore è generalmente collegato con gli altri attraverso internet formando così una rete mondiale e le tre reti di ripetitori usati dai radioamatori, DMR, C4FM e D-Star, sono a loro volta interconnesse tra loro formando una unica rete mondiale, ottimo sistema per mettere in comunicazione chiunque e in qualsiasi parte del mondo usando anche un semplice portatile.

A display inoltre, a seconda del modo usato appare il nominativo nome e cognome posizione e direzione del corrispondente grazie al GPS o alle coordinate inserite manualmente, c’è anche la possibilità di inviare messaggi di testo e addirittura di sfruttare il roaming che permette quando si è in mobile di cambiare automaticamente ripetitore quando si perde il segnale proprio come per i cellulari, non da meno ad esempio in DMR la possibilità di avere due comunicazioni contemporanee sulla stessa frequenza, i famosi Slot1 e Slot2 , non dimentichiamo anche la possibilità di cambiare room e quindi scegliere una nazione diversa a cui collegarsi oppure room di argomentazione diversa, ci sarebbero poi tante altre cosa da aggiungere ma mi fermo qua.

Il DMR è quello più usato ma anche più complicato da programmare ma anche senza sapere nulla basta caricare un codeplug già pronto e poi magari personalizzarselo, in ogni caso è importante sapere le basi del DMR e come comportarsi sulla rete dei ripetitori poiché ci sono delle regole da rispettare per non creare caos  o malfunzionamenti.

Il C4FM invece è in pratica pronto all’uso, inserisci il nominativo e via, non sto invece a elencare le potenzialità sennò scrivo un libro.

Il D-STAR anche se è stato il primo e vecchio di oltre vent’anni e oggi è il meno usato e anche di ripetitori non ce ne sono tantissimi, la configurazione invece è più semplice del DMR è si fa direttamente dalla radio.

Di buono in tutti questi sistemi è che non esistono disturbi fruscii o evanescenza del segnale, il segnale risulta sempre come se fosse a fondo scala, poi chiaramente quando è troppo basso, per essere decodificato correttamente avvengono i famosi spacchettamenti ma questo è normale.

Infine la modulazione a me non da fastidio come invece qualcuno sostiene, certo non è naturale e tende al robotico ma questo è dovuto alla scarsa larghezza di banda di questi sistemi, alla fine è solo una questione di abitudine.

Altra cosa interessante è la possibilità di avere un proprio HotSpot quindi di fatto un ripetitore simplex e questo è utilissimo soprattutto quando non si ha alcun ripetitore raggiungibile, lo colleghi tramite WiFi al router e hai creato un accesso via radio alla rete dei ripetitori, roba che oggi è di ordinaria amministrazione ma che in passato era pura fantascienza.

Considera inoltre l’idea dei aprire un nodo Wires-X con l’apposita interfaccia Yaesu HRI-200 avendo così a disposizione una sorta di Echolink per la rete C4FM.

Al di la di tutto questo però, sei tu che devi provare e decidere se ti interessa o meno.

Offline tecnico

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #13 il: Mer 25 Gen, 15:23 2023 »
Allora, per rimanere in topic. Ho avuto un DMR per alcune settimane, mi sono più o meno divertito a programmarlo.  Qso forse 2. Ho avuto da subito un 991 e ne possiedo tutt'ora uno. Qso in c4fm forse 1. Non mi piace, lo trovo poco radioamatoriale. Ma faccio traffico quasi esclusivamente ssb/cw. Sono contrario ai ponti e alle modalità digitali. Anche perché precludono quasi del tutto la possibilità di autocostruzione.
Non ho bisogno di indossare maschere. Posso piacere o non  piacere, non è un problema mio. Del resto nemmeno a me piacciono tutti. Anzi mi piacciono in pochi. Molto pochi. Anzi quasi nessuno.

Offline Roberto0206

  • Newbie
  • *
  • Post: 31
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #14 il: Mer 25 Gen, 19:22 2023 »
Allora, per rimanere in topic. Ho avuto un DMR per alcune settimane, mi sono più o meno divertito a programmarlo.  Qso forse 2. Ho avuto da subito un 991 e ne possiedo tutt'ora uno. Qso in c4fm forse 1. Non mi piace, lo trovo poco radioamatoriale. Ma faccio traffico quasi esclusivamente ssb/cw. Sono contrario ai ponti e alle modalità digitali. Anche perché precludono quasi del tutto la possibilità di autocostruzione.
Grazie Tecnico, vedo che hai centrato il senso della mia domanda.
Cmq, anche  per rispondere a Thomas, come palmare ha un Yaesu FT-4X, un IC 7300, ancora da scoprire con una verrticale multibanda PST 1524VC da installare, prima possibile, meteo permettendo!!
Cordialità,
Roberto, IV3JJT

Offline tecnico

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #15 il: Mer 25 Gen, 20:17 2023 »
La verticale Prosistel è una buona antenna che ti darà sicuramente parecchio divertimento.
E per il resto, divertiti.  Anche in digitale, se ti diverte.
Io l'ho trovato noioso.
Non ho bisogno di indossare maschere. Posso piacere o non  piacere, non è un problema mio. Del resto nemmeno a me piacciono tutti. Anzi mi piacciono in pochi. Molto pochi. Anzi quasi nessuno.

Offline Sala Radio

  • Newbie
  • *
  • Post: 28
Re:Traffico Radioamatoriale VHF/UHF in Digitale (C4FM, DMR, DISTAR)....?
« Risposta #16 il: Gio 26 Gen, 12:40 2023 »
Come per tutte le cose ci sono esperienze e vedute diverse, c’è chi traffica solo in digitale e chi fa esclusivamente CW o chi fa tutto, dipende da cosa ci piace e che ci spenge in una direzione piuttosto che in un'altra ma in tutti i casi il mondo radiantistico è molto vario e vale la pena provare tutto senza fossilizzarsi su un solo punto.

 

free countersfree countersfree counters