Autore Topic: Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?  (Letto 154 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IW2BSF

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1438
  • Karma: 137
    • IW2BSF home page


IL CODICE INTERNAZIONALE DEL RADIOAMATORE


visto che tra pochi giorni il  prossimo 17 maggio sara' la Giornata mondiale delle telecomunicazioni (ITU) , vi ripropongo alcuni dei punti BASE...

in quanti li attuano o ci credono davvero , bene pochi , hi hi !

Per poi parlare del famoso HAM-SPIRIT parola ormai morta tra i cosidetti "colleghi" radioamatori, tanto ipocrisia, poco aiuto del prossimo, egoismo e individualismo allo stato puro....  se ci vedesse ora il povero ns MARCONI si rigirerebbe secondo me nella tomba , hi !

tristemente  ....  73 de IW2BSF - Rudy




Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1317
  • Karma: 85
  • Sesso: Maschio
73 de IW3HQD

Offline IW2BSF

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1438
  • Karma: 137
    • IW2BSF home page
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #2 il: Dom 02 Mag, 17:25 2021 »


..... bene, ottimo post per chi inzia , 73   ;)

Offline IW2BSF

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1438
  • Karma: 137
    • IW2BSF home page
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #3 il: Dom 02 Mag, 17:44 2021 »

bellissimo questo del collega CIE, e  troppo veroooo !!!!   



DECALOGO DEL RADIOAMATORE:


1. è egoista - vi dice dove trovare i buoni dx solo dopo averli collegati; è contento di avere più DXCC di te

2. è permaloso - se voi ascoltate i dx meglio di lui, non vi parlerà più

3. è invidioso - desidera sempre le radio degli altri, se piu grosse delle sue

4. è falso - non vi dirà i difetti della sua radio in vendita, che è sempre la migliore, salvo diventare un cesso non appena venduta

5. è scostante - tratta i novizi con superiorità, considerandoli degli ignoranti ultimi arrivati

6. è bugiardo - trasmette con 2 kW dichiarando che esce con 100 watt; si pavoneggia di eccezionali QSO, senza dire che li ha fatti usando stazioni remote

7. è litigioso - ogni occasione è buona per attaccare briga, uscire dall'ARI e fondare nuove associazioni

8. è altezzoso - vuole un ponte ripetitore tutto per se, lo spegne se non gli sei simpatico,ma poi lo usa una volta l'anno e si lamenta che nessuno ci parla mai

9. è menefreghista - trasmette senza ritegno sulle frequenze riservate al QRP o al traffico via satellite

10. è pigro - se c'è da lavorare, lo facciano gli altri !

11. è tirchio - spende soldi solo per le proprie radio, ovviamente di nascosto alla moglie che invece è una spendacciona

12 è asociale - sta molto meglio da solo nel suo stanzino che in incontri o riunioni. E tanto, in Sezione non ci va mai nessuno...

13. è presuntuoso - chiede consigli e pareri, ma poi fa sempre quel che aveva in testa prima perchè è la cosa migliore


decalogo by: ik4cie


stupendo !!!  hi hi   ;D ;D ;D







Offline IK3OCA

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 329
  • Karma: 34
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #4 il: Dom 02 Mag, 23:36 2021 »
Salve, riguardo al comportamento dei radioamatori che ho incontrato sono rimasto colpito dalla sprezzante ostilità da parte di uno dei partecipanti al corso per radioamatore che frequentavo presso una sezione ARI; se qualcuno faceva domande all'istruttore, me compreso, quel tizio sbuffava in modo evidente e a me voltava le spalle quando fuori dall’aula si conversava.

Che dire? Eravamo in 33, solo uno si comportò così e con gli altri mi sono trovato benissimo.
Allora dedussi che l'imbecillità (qualcuno potrebbe chiamarla malattia mentale) nel gruppi sociali, radioamatori compresi, rappresenta una quota fisiologica ineliminabile

Successivamente ho sempre trovato gentilezza, collaborazione e anche amicizia, tranne un vicino di casa che mi ha coperto di insulti perchè quando trasmettevo la sua radio si imballava (problema poi superato, mio malgrado e con dispiacere, con la forza... non fisica) e durante le ferie per un OM tedesco che sostava in camper con un'antenna issata sopra poco lontano dalla casa vacanze che avevo affittato che si lamentava a voce alta per la mia antenna che sporgeva dalla terrazza, senza che ci fossimo mai incrociati in radio. Che dire ancora? Stoltezza fisiologica come sopra.

Nei forum è uguale: di un centinaio di partecipanti solo due o tre mancano di cortesia e anche raramente. Incidenza fisiologica.

L'incontro con uno stolto ha effettivamente un grosso impatto psicologico, ma dobbiamo ricordarci che incontri del genere li dobbiamo mettere il conto, sono proprio fisiologici, e combattere con gli stolti è inutile perchè sono fermamente fissati nella loro natura e non possono cambiare.
Bisogna solo voltare le spalle.

Quindi resta vero che nella stragrande maggioranza dei casi il radioamatore nei confronti dei colleghi è gentile, leale, amichevole e altruista.
Esattamente come siamo noi che partecipiamo a questo forum nei confronti di chi ci chiede aiuto.
E i pochi casi contrari… sono pochi.

Potremmo pretendere di più?

73 Rosario

Offline charles_forever

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 520
  • Karma: 17
  • Sesso: Maschio
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #5 il: Lun 03 Mag, 10:51 2021 »
Io credo che in radio ognuno sia com'è nella vita. Purtroppo la radio è un mezzo tecnico che si acquista, quindi, soprattutto quei "colleghi" che sono più sprovveduti in fatto di tecnica, spesso sono molto forniti di "sboroneria"!... E' facilissimo che, sentendo una chiamata, non dico rara, ma comunque non comune, io risponda con i miei 100 Watt (teorici) e un'antenna "Rybakov" e, quando mollo, veda un segnale S9+40 di un altro della Prov. di Parma, il quale mi sovrasta con una 4 elementi e un Henry Radio da 2500 W. (che tanto lo sanno tutti!)
Diciamo che, da quanto posso aver capito, ci sono Paesi molto corretti, e Paesi poco o pochissimo corretti. Noi stiamo abbastanza verso il fondo del barile... Vittorio CIE riassume bene le nostre antiqualità! Però ci sono Paesi i cui radioamatori sono estremamente corretti, rispondono a QSL, se appena sentono la tua sigla lasciano abbaiare i Signori Henry Radio e ti danno risposta, ho collegato Ceuta con una End-Fed di IW2EN, non so neanche come ho fatto, perché sembrava il consiglio di guerra delle Broadcasting. All'estero non è che siano orgogliosi di avere noi Italiani. Oltretutto siamo tanto stupidi che lasciamo naufragare una gloria nazionale, cioè l'inventore della radio e primo radioamatore, Guglielmo Marconi. Tutti oggi hanno il cervello intasato di Tesla, Tesla ha inventato il telefono, Tesla ha inventato la radio, Tesla parlava con Alpha Centauri, Tesla prevedeva il futuro, Tesla resuscitava i morti. Tesla era, poveretto, un inventore squattrinato, sempre affogato nei debiti, spesso in bancarotta, che aveva un'opinione diversa da Hertz, Calzecchi-Onesti e Marconi, ma in reatà ci ha lasciato solamente delle scintille e dei mezzi fulmini. C'è poco amore per la radio, sono sempre più quelli che disprezzano i DX, le QSL soprattutto cartacee, il Radioascolto, l'autocostruzione, amano le quattro chiacchiere, le modulazioni potenti, i Digitali, di sospetta provenienza, quindi i pochi che rimangono fedeli alla Radio-in-quanto-tale tendono ad assumere profili sempre più bassi, non vogliono essere coinvolti in discussioni supersterili e lasciano dire...

Charles
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe.

Offline Pompistic

  • Full Member
  • ***
  • Post: 100
  • Karma: -3
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #6 il: Lun 03 Mag, 11:41 2021 »

Offline charles_forever

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 520
  • Karma: 17
  • Sesso: Maschio
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #7 il: Lun 03 Mag, 14:54 2021 »
Due fulmini e quattro evaporatori. Tesla non ha mai prodotto un brevetto che abbia reso qualcosa, tant'è che, poveretto, è morto coi creditori alle porte (e mi dispiace molto, perché stupido non era). Marconi ha inventato la aradio, Signori, anche se adesso bisogna onorare solo Tesla per non creare dissonanza con le meravigliose vetture elettriche! Ovviamente con gli Americani in testa, che, dopo avergli mandato i recuperatori di crediti per tutta la vita, adesso fanno marcia indietro! Un po' come coi neri condannati a morte!... Tutti riabilitati, tutti errori giudiziari... peccato che nel frattempo quasi casualmente siano morti!... (gli stessi Americani che per più di un secolo hanno sempre difeso Bell contro Meucci...)

Charles
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 761
  • Karma: 73
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #8 il: Lun 03 Mag, 15:30 2021 »
DECALOGO DEL RADIOAMATORE:


1. è egoista - vi dice dove trovare i buoni dx solo dopo averli collegati; è contento di avere più DXCC di te

2. è permaloso - se voi ascoltate i dx meglio di lui, non vi parlerà più

3. è invidioso - desidera sempre le radio degli altri, se piu grosse delle sue

4. è falso - non vi dirà i difetti della sua radio in vendita, che è sempre la migliore, salvo diventare un cesso non appena venduta

5. è scostante - tratta i novizi con superiorità, considerandoli degli ignoranti ultimi arrivati

6. è bugiardo - trasmette con 2 kW dichiarando che esce con 100 watt; si pavoneggia di eccezionali QSO, senza dire che li ha fatti usando stazioni remote

7. è litigioso - ogni occasione è buona per attaccare briga, uscire dall'ARI e fondare nuove associazioni

8. è altezzoso - vuole un ponte ripetitore tutto per se, lo spegne se non gli sei simpatico,ma poi lo usa una volta l'anno e si lamenta che nessuno ci parla mai

9. è menefreghista - trasmette senza ritegno sulle frequenze riservate al QRP o al traffico via satellite

10. è pigro - se c'è da lavorare, lo facciano gli altri !

11. è tirchio - spende soldi solo per le proprie radio, ovviamente di nascosto alla moglie che invece è una spendacciona

12 è asociale - sta molto meglio da solo nel suo stanzino che in incontri o riunioni. E tanto, in Sezione non ci va mai nessuno...

13. è presuntuoso - chiede consigli e pareri, ma poi fa sempre quel che aveva in testa prima perchè è la cosa migliore


AHAHAHAHAHAHAHAH FANTASTICO!

Aggiungerei anche:

13. è vendicativo - se vi suggerisce una modifica e non lo ascoltate vi screditerà agli occhi della comunità radioamatoriale vita natural durante

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline Pompistic

  • Full Member
  • ***
  • Post: 100
  • Karma: -3
Re:Codice internazionale del Radioamatore .... ormai obsoleto ?
« Risposta #9 il: Lun 03 Mag, 17:44 2021 »
Ah, giusto gli evaporatori.
Ok, adesso andiamo al Gomblotto, così siamo a posto.


Due fulmini e quattro evaporatori. Tesla non ha mai prodotto un brevetto che abbia reso qualcosa, tant'è che, poveretto, è morto coi creditori alle porte (e mi dispiace molto, perché stupido non era). Marconi ha inventato la aradio, Signori, anche se adesso bisogna onorare solo Tesla per non creare dissonanza con le meravigliose vetture elettriche! Ovviamente con gli Americani in testa, che, dopo avergli mandato i recuperatori di crediti per tutta la vita, adesso fanno marcia indietro! Un po' come coi neri condannati a morte!... Tutti riabilitati, tutti errori giudiziari... peccato che nel frattempo quasi casualmente siano morti!... (gli stessi Americani che per più di un secolo hanno sempre difeso Bell contro Meucci...)

Charles

 

free countersfree countersfree counters