Autore Topic: COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE  (Letto 719 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« il: Ven 04 Dic, 18:18 2020 »

Ho appena acquistato 2 baofeng gt3 tp mark III, pensando che fossero semplici radioline. Ma poco dopo ho appreso che fossero ben più di semplici walkie talkie, ma vere e proprie ricetrasmittenti. Le userei principalmente per partite di softair tra amici, e raramente me la porto in montagna. Volevo capire un attimo le funzioni principali di questi apparati, e su quali frequenze posso orientarmi senza fare troppi danni. Grazie

Offline Romero

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 311
  • Karma: 11
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #1 il: Ven 04 Dic, 18:44 2020 »
Ciao, sarò un po' rozzo ma ti dico come stanno le cose.

Tale radio non è di libero uso e nemmeno detenzione se è tenuta in condizioni operative ed è soggetta ad autorizzazione generale ad uso esclusivo radioamatori e questo significa che non può essere usata da nessun’altra categorica e su nessun altra banda di frequenze che non siano quelle assegnate dal ministero ai radioamatori.

I gruppi softair hanno dei regolamenti tra cui quello di usare ricetrasmittenti legali su frequenze legali, quindi pmr/lpd/cb e già di denunce e sequestri ce ne sono stati, poi se te la porti in montagna o comunque con te sappi che diventi un soggetto a rischio in quanto hai con te un ricetrasmittente funzionante che non puoi ne usare ne detenere, se poi non ha esperienza rischi anche che ti metti su frequenze che proprio è meglio non andarci, vedi forze dell’ordine, servizi sanitari di soccorso, frequenze marine ecc.

Come hai già capito non sono giocattoli e tanti altri come te ci sono cascati ma ora spetta a te cosa fare. Io ti consiglio l'unica cosa che puoi fare ovvero prendere un pmr tipo i Midland G8, G9 ecc o altre marche così non avrai possibili rogne e non avrai nulla da temere quando e lo porti in giro, inoltre tutti usano queste radio così potrai comunicare con chi ti pare senza preoccuparti di nulla.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #2 il: Ven 04 Dic, 18:48 2020 »
Si infatti avevo capito che fossero illegale senza i requisiti necessari. Però ormai ho queste, non c'è un modo per usarle senza fare danni o andarsi a cacciare nei guai? Considera che comunque giochiamo in un campo in mezzo alle montagne dove praticamente ci siamo solo noi, non passa nessuno, infatti ad esempio nemmeno i telefoni prendono.

Offline Romero

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 311
  • Karma: 11
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #3 il: Ven 04 Dic, 18:53 2020 »
Sei libero di usarle o meno, io ti ho solo messo in guardia, poi se le usate dove si ritiene non ci sia nessuno non vuol dire nulla, le leggi valgono anche dove si ritiene non ci sia nessuno. ^-^

Offline nuvistor

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
  • Karma: 1
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #4 il: Ven 04 Dic, 18:59 2020 »
Io capisco che tu le hai, capisco anche che le usate la dove non passa manco uno scoiattolo. Ma ti consiglierei di venderle. E comprarti 2 PMR. Con buona pace di tutti e tranquillità tua.
Per tua mera curiosità le frequenze relative ai canali PMR le trovi ovunque su internet, forse pure wiki.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #5 il: Ven 04 Dic, 19:01 2020 »
Mi potresti spiegare cosa sono i codici CTCSS e a cosa servono?

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #6 il: Ven 04 Dic, 19:05 2020 »
Ormai tutte le discussioni dei forum vanno nella stessa direzione....ma la colpa non è del tutto di chi le acquista. Dovrebbero essere più chiari nella vendita, così come dice la legge (Codice delle Cominicazioni) deve essere applicata sulla confezione una dicitura che avvisa sul tipo di utilizzo “non libero”.

È clamoroso come tantissimi venditori siano distribuendo apparati radioamatoriali come se niente fosse....

TheInfamous00 intanto benvenuto sul forum, cerca nei vari tread e le info non mancano su questi apparati.

Considera che su qualsiasi frequenza potresti fare dei danni (pensa ad esempio se parlate dove le forze del’ordine In quella zona comunicano tra loro). Una frequenza silenziosa non è necessariamente libera.

La scorsa estate (2019) un radioamatore italiano che era in vacanza sulle coste della Croazia con quelle radio impegnava il ripetitore RU2 del Monte Baldo (VERONA) ed abbiamo parlato per 20-25 minuti. Immagina la portata di quelle piccole radio.....può essere anche centinaia di chilometri.

Se ti appassionano potresti prendere la patente ed avresti l’Italia in mano....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #7 il: Ven 04 Dic, 19:09 2020 »
Grazie. Ma non ho capito una cosa. Ci sono delle frequenze libere dove è possibile comunicare senza patenti o licenze varie?

Offline nuvistor

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
  • Karma: 1
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #8 il: Ven 04 Dic, 19:15 2020 »
Ci sono delle frequenze dove con gli apparati adatti si può comunicare finalmente liberamente e senza alcun balzello.
Per il vostro uso sono diffusissime le PMR  che trovate ovunque , anche da Decathlon.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #9 il: Ven 04 Dic, 19:30 2020 »
Ma che differenza tra quelle e questa che ho io? Cioè ad esempio con la mia non potrei comunicare con quelle PMR?

Offline nuvistor

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
  • Karma: 1
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #10 il: Ven 04 Dic, 19:59 2020 »
Mettiamola così, tu hai comprato una Ferrari ma non hai la patente. Puoi andare in bicicletta, ma non in Ferrari.
La Ferrari, come la bicicletta, ti consente di spostarti.
Ti rinnovo il consiglio, vendile. Magari non ti succederà mai nulla. Ma se ti dovessero fermare con quelle in macchina, potresti trovarti in guai stupidi, perché evitabili.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #11 il: Ven 04 Dic, 20:01 2020 »
Capisco. Ma almeno vorrei provarci. Qui sul forum è possibile trovare una guida dettagliata sull'uso di questi apparati?

Offline nuvistor

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
  • Karma: 1
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #12 il: Ven 04 Dic, 20:20 2020 »
Io sicuramente non ti aiuterò. E disprezzo chi lo fa. Hai comprato una pistola, non ti aiuto a premere il grilletto. Ma troverai sicuramente qualche idiota che lo farà.

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #13 il: Ven 04 Dic, 20:22 2020 »
Madonna ok che non è legale ma non ci ammazzo nessuno con la radio eh😅. Comunque la pistola c'è l'ho già.

Offline nuvistor

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 55
  • Karma: 1
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #14 il: Ven 04 Dic, 20:34 2020 »
È una semplice questione di rispetto delle regole e delle leggi.
Per me la questione finisce qui. Come detto, troverai qualche idiota, ci sono sempre.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #15 il: Ven 04 Dic, 22:22 2020 »
Ma che differenza tra quelle e questa che ho io? Cioè ad esempio con la mia non potrei comunicare con quelle PMR?

Buona sera a tutti, ti spiego perché non puoi usare sulle frequenze PMR con il Baofeng. Oltre a tutti i motivi già detti, la potenza legale degli apparati PMR è 0,5W mentre i Baofeng arrivano a 8W (anche se in realtà ci sono molte spurie incontrollate).

Qui trovi una serie di informazioni dettagliate sul corretto utilizzo degli apparati PMR (compreso quanto riguarda i codici CTCSS e/o DCS di cui chiedevi spiegazione).

https://www.reteradiomontana.it/pmr-446

Su questo link del MiSE puoi fare una ricerca degli apparati omologati inserendo semplicemente marca e modello. Se non appare nel risultato significa che non è consentito l'uso in Italia.

http://apparati.mise.gov.it/

Come ti dicevo prima il Baofeng in tuo possesso sfrutta frequenze "furbe" ed è possibile che il tuo segnale percorra centinaia di chilometri o addirittura il doppio in certi periodi dell'anno pieni di riflessioni.....ricorda l'esempio del radioamatore che parlava con me (sono a Mantova) dalle coste della Croazia attraverso RU2 del Monte Baldo (VR).

su quali frequenze posso orientarmi senza fare troppi danni

Adesso segui bene questo discorso importantissimo per chi usa le radio....ti prego di leggere con attenzione perché potrebbe essere la risposta a tutte le tue perplessita.

Quando trasmetti su una frequenza fondamentale in realtà il tuo apparato produce anche armoniche rispetto al punto in cui lo hai settato. Le armoniche dispari possono essere molto forti (quasi pari alla tua emissione), mentre quelle pari sono generalmente deboli.



Supponiamo che tu trasmetta con un apparato PMR omologato 0,5W a 446,00625 MHz (FREQUENZA CANALE 1).

446,00625 x 2 = 892,0125 (SECONDA ARMONICA quindi pari e perciò debole)

mentre

446,0062 x 3 = 1338,0186 MHz (TERZA ARMONICA)

446,0062 x 5 = 2230,031 MHz (QUINTA ARMONICA)

Se invece di 0,5W tu usassi tutta la potenza del Baofeng le tue armoniche dispari potrebbero essere perfettamente ricevibili ed intellegibili anche a distanze che non ti puoi immaginare, ma andiamo a vedere dove ricadrebbero.



Il piano di ripartizione delle frequenze dice che la terza armonica (1338,0186 MHz) cadrebbe in una fetta di frequenze gestita dal Ministero della Difesa in uso dall'AERONAUTICA MILITARE.....niente male direi. Diventerebbe una sorta di caccia alla volpe....e il rischio di essere localizzati aumenta ad ogni passaggio che fate in radio. Credimi se ti dico che per queste cose ci impiegano davvero poco a trovarti....ma andiamo a vedere dove ricade la quinta armonica (2230,031 MHz).



Qui andresti a disturbare una parte di frequenze riservata alle agenzie spaziali internazionali, quindi possibili manovre da terra sui satelliti oppure comunicazioni verso la ISS (International Space Station). Se vai a cercare il Piano di Ripartizione delle Frequenze puoi divertirti a fare le moltiplicazioni dispari per scoprire quanti servizi vai a disturbare contemporaneamente.

Ma i radioamatori come fanno? Abbiamo antenne magiche? NO....ASSOLUTAMENTE NO! Se vai a vedere le nostre bande sono multiple.......160-80-40-20-10 metri cioè 1,8 - 3,5 - 7,0 - 14,0 - 28,0 MHz (non sono frequenze scelte a caso). Quindi al massimo possiamo disturbare noi stessi, cosa non tanto rara se si usano ad esempio amplificatori HF potenti ma senza filtri (quelli economici prima fascia di prezzo). Tutte le bande assegnate al servizio di radioamatore tengono conto delle armoniche date dalla nostra attività. Inoltre gli apparati più costosi (anche PMR) vengono omologati in relazione alla pulizia della loro emissione, da cui consegue la massima potenza utilizzabile. Una radio PMR dispone di 0,5W perché viene stimato che le armoniche siano insufficienti al disturbo degli altri servizi, inoltre possono essere dotate di filtri....ecco spiegato il costo diverso.

Ti ho fatto un piccolo esempio partendo dalle frequenze PMR e fermandomi alla quinta armonica, ma in condizioni di buona propagazione potremmo andare avanti con la ricerca.

La settima armonica inizia ad indebolirsi (446,0062 x 7 = 3122,0434 MHz), ma ricade nella parte di frequenze utilizzata dal Ministero della Difesa per la RADIOLOCALIZZAZIONE (radar marittimi).



Quando si prende la patente radioamatoriale vengono abbondantemente approfonditi tutti questi concetti perché oltre a gestire la nostra emissione nell'etere dobbiamo essere consapevoli delle eventuali conseguenze di usi inappropriati delle radio.

Quindi riassumendo: un Baofeng in banda PMR disturba efficacemente l'AERONAUTICA MILITARE, l'AGENZIA SPAZIALE ITALIANA e la MARINA MILITARE soltanto usando il primo canale in alta potenza. Se dall'altra parte non stanno facendo operazioni importanti può andarti bene una volta, due, tre....magari venti volte. E' una bella lotteria, ma si può spiegare anche matematicamente https://it.wikipedia.org/wiki/Intermodulazione

Qui sotto puoi trovare la storia di un "radioamatore" (in realtà abusivo, senza patente e senza cognizione di causa) che ha trasmesso sulla frequenza sbagliata al momento sbagliato, ma in realtà ci sono diversi casi analoghi riscontrati in Italia negli ultimi anni. Basta fare qualche ricerca per rendersi conto.

https://www.rovigooggi.it/articolo/2016-04-08/metteva-in-pericolo-il-traffico-aereo-denunciato-radioamatore/#.VwopT3rUfIU

Ecco un'altra storia simile, stavolta in Toscana e purtroppo il titolo riporta "radioamatore" (credo per ignoranza del giornalista).

https://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/radioamatore-aerei-1.3102949

Da questo sito è possibile scaricare i PDF del Piano di Ripartizione delle Frequenze.

https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/pnrf-piano-nazionale-di-ripartizione-delle-frequenze

Concludo dicendo che ogni apparato non viene buttato sul mercato a caso e le potenze a nostra disposizione tengono conto di molti fattori tra cui LE ARMONICHE DISPARI, LA LATITUDINE A CUI SI TROVA LO STATO e di conseguenza LA POSIZIONE NEL MONDO.

Infine le antenne in dotazione ai Baofeng NON SONO A LARGA BANDA per cui trasmettendo su una frequenza lontana dalla risonanza in poco tempo i finali di trasmissione fanno  çç51 çç51 çç51 çç51 çç51 çç51

Ti suggerisco di prendere la patente se vuoi usare quelle radio, soprattutto perché sfruttandole nel modo giusto scopriresti un mondo di amici che non ti aspetti....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #16 il: Sab 05 Dic, 01:06 2020 »
Adesso sono a lavoro. Domani me lo leggo con calma perché mi interessa molto. Grazie

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #17 il: Sab 05 Dic, 09:41 2020 »
Ottimo, buona lettura. Se fai tuoi questi concetti sei già un Radioamatore con la R maiuscola anche senza la patente in tasca...sono le prime regole della radio.
Quel discorso spiega anche uno dei motivi principali per cui alcuni CB disturbano le TV dei vicini....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1331
  • Karma: 87
  • Sesso: Maschio
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #18 il: Sab 05 Dic, 10:25 2020 »
E' sempre così.
Anziché documentarsi prima dell'acquisto, si cerca sempre di aggirare l'ostacolo normativo.
Non funziona così.
Le Baofeng che lei possiede non le può utilizzare in alcun modo e su nessuna frequenza. Anche impostando le frequenze PMR, lei utilizzerebbe una radio illegale poiché a uso esclusivo dei radioamatori e in ogni caso non in regola con i requisiti di potenza richiesti per le PMR.
La sola detenzione è passibile di un salatissimo verbale e del sequestro dell'apparato.
Impostare invece frequenze "ad cazzum" perché tanto lì non si sente mai nessuno è il modo migliore per trovarsi l'Escopost a casa: come può vedere dal band plane riportato dal mio collega, ci sono tantissimi servizi "silenti" e tutto lo spettro di frequenza è comunque dato in concessione a qualcuno, quindi tutelato.
Venda quelle radio.
Compri due PMR.
73 de IW3HQD

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #19 il: Sab 05 Dic, 10:35 2020 »
Aggiungo.....oppure appassionati davvero ed intraprendi il percorso verso la patente per utilizzare quelle radio nel modo corretto, lanciandoti in un mondo di nuovi amici. Non hai fatto niente di male acquistandole, ma ora che sai come stanno le cose sei di fronte a un bivio. Scegli la strada giusta.  çç11

Come fanno a localizzare un disturbo? Nel momento in cui viene segnalato inizia la triangolazione e si individua rapidamente la zona, vengono registrate le voci e salvate per il verbale. Poi partono i furgoni della Polizia Postale distribuiti nel territorio ed intervengono nella zona stringendo il cerchio. La velocità dell’intervento dipende da chi effettua la segnalazione.......ma alla fine il conto è salatissimo.



73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #20 il: Sab 05 Dic, 13:21 2020 »
Quindi anche solo usarla rimanendo in ascolto, ad esempio, è comunque illegale. Perché ad esempio vedo che i cacciatori nella mia zona hanno più o meno tutti queste radio, ma non penso abbiano il patentino.

Online Aurelio

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 1
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #21 il: Sab 05 Dic, 13:46 2020 »
Quindi anche solo usarla rimanendo in ascolto, ad esempio, è comunque illegale. Perché ad esempio vedo che i cacciatori nella mia zona hanno più o meno tutti queste radio, ma non penso abbiano il patentino.

le tipiche domande da chi si vuole Aggrappare sugli specchi....

SI i Cacciatori se usano tali radio lo fanno ABUSIVAMENTE ..

Fortuna e' che ogni tanto i forestali se ne  ( Inchiappettano ) qualcuno.. per tal proposito..

come gia' ti hanno suggerito , ri-venditi quella radio ... e NON INSISTERE...

POI  fa' come vuoi....

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #22 il: Sab 05 Dic, 14:00 2020 »
Quindi anche solo usarla rimanendo in ascolto, ad esempio, è comunque illegale. Perché ad esempio vedo che i cacciatori nella mia zona hanno più o meno tutti queste radio, ma non penso abbiano il patentino.

Sì, è comunque illegale perché serve l’Autorizzazione Generale all’esercizio di stazione radioelettrica....ma nella scala delle gravità è sicuramente meno rischioso di un utilizzo sconsiderato in trasmissione.

Della serie ascolti e non fai danni, ma se lo porti in giro rischi che ti chiedano per quale motivo hai un apparato che può intercettare le Forze dell’Ordine senza averne titolo. Possono scambiarti per un malvivente e dopo avere scavato a fondo nella tua vita non possono evitare di farti un verbale.



Il reato è stato depenalizzato, per cui si rischia “solo” una multa ed il sequestro dell’apparato....ma si può sommare ad altri reati come l’interruzione di pubblico servizio, ecc ecc.

300-3000€ se ti sintonizzi su una frequenza radioamatoriale e 1000-10000€ per i fuoribanda.

Se quella radio ha fatto scattare in te la scintilla prova ad informarti riguardo alla patente di radioamatore e sei a posto tutta la vita.



Tieni conto infine che per il conseguimento della patente radioamatoriale viene scansionata anche la fedina penale del candidato perchè quella radio cinese può tranquillamente intercettare le comunicazioni analogiche delle Forze dell’Ordine. Oltre ai motivi tecnici che abbiamo approfondito in questo tread deve per forza esserci un limite alla loro diffusione senza controllo.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline Romero

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 311
  • Karma: 11
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #23 il: Sab 05 Dic, 14:29 2020 »
TheInfamous00 tieni però presente che avere la patente di radioamatore non significa che dopo puoi usare le radio nel softair o per parlare con qualche amico a caso o con la moglie, questa ci consente di utilizzare solo le frequenze dei radioamatori per comunicare esclusivamente solo con altri radioamatori e poter parlare di argomentazioni puramente tecniche, detto in poche parole non ha nessun senso fare dei sacrifici per farsi la patente solo per poter detenere il giocattolino, la patente la si fa perché si ha in se una passione e una curiosità che ti spinge a farla e che ci consente di entrare in un mondo vastissimo di cui la tua radio rappresenta solo un granello di sabbia.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #24 il: Sab 05 Dic, 16:56 2020 »
Quoto il commento di Romero....lo davo per scontato, ma è giusto precisare.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #25 il: Sab 05 Dic, 20:22 2020 »
Ho capito. Di venderle ormai non so quanto mi conviene. A questo punto le lascio smontate dentro la loro scatola e non le uso fino a che non avrò i requisiti. Comunque si, è un mondo che ho scoperto da poco e che mi incuriosisce molto. Mi sono già scaricato molte guide trovate qui sul forum, e piano piano le leggerò, poi magari più avanti penserò anche al patentino. 
Per l'uso che devo farne io adesso, vanno bene queste?

Boafeng GT 22
Range di Frequenza: PMR446 MHz
Capacità della Batteria: 1500mAh
Potenza in Uscita: 0,5W
Voltaggio Nominale: DC 3,7V
Sensibilità: < 0,16μV
Selettività Squelch: < 0,2μV
 E ad esempio che cambia tra questa e la midland g7? (Che costa più del doppio)
Grazie

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #26 il: Sab 05 Dic, 20:51 2020 »
Quei Baofeng PMR vanno benissimo e ti faccio anche i miei complimenti perché al tuo posto tanti altri si sarebbero irritati pesantemente per le nostre risposte (anche le mie). Invece di fronte a questo ostacolo ti stai dimostrando una persona a modo e dal mio punto di vista rispettando queste prime regole guadagni tantissima credibilità agli occhi di tutti. Sappi che se diventerai radioamatore (patentato) il sacrificio di avere rispettato le regole adesso ti aprirà tantissime strade nella comunità. Anzi un giorno potresti raccontare con orgoglio questo primo approccio con le frequenze.

Un grande applauso per te, continua con questo atteggiamento ed avrai la massima collaborazione di tutti.

Quando avrai approfondito le prime nozioni sulle radio e ti sentirai pronto ti suggerisco questo bellissimo sito per fare radioascolto nel mondo su tutte le frequenze radioamatoriali. Dovrai settare la banda e scegliere nella mappa il ricevitore che ti interessa.

http://www.websdr.org/

È ASSOLUTAMENTE LEGALE E NON CI SONO LIMITI DI ACCESSO.

PS non usare gli altri Baofeng ma non venderli...spero che possano essere uno stimolo per chiedere informazioni ed iniziare il percorso verso la patente. Non guardare in fondo alla strada, ma fai un passo alla volta. Quando ho iniziato pensavo che non ce l’avrei mai fatta, invece facendo le cose con calma ti rendi conto che al momento giusto sarai pronto per l’esame. Quando dicevo “fai la patente e sei a posto tutta la vita” intendevo dire che quando è tua non te la toglie più nessuno. La metti in bella mostra in un quadretto ed inizi a progettare la tua piccola stazione: un bel portatile di marca con la sua antennina presa in fiera, un veicolare in casa con una DIAMOND X-30 sul balcone e poi non ci sono limiti.....abbiamo iniziato tutti così (massima resa con minima spesa).

Buon week-end!

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline GianlucaB

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 618
  • Karma: 30
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #27 il: Sab 05 Dic, 21:07 2020 »
Basta andare su un sito di softair qualsiasi, per vedere che le baofeng le usano come se niente fosse.
D'altronde sono gli stessi rivenditori di materiale per softair che le vendono, e se ne guardano bene dal dire che non sono di libero utilizzo.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #28 il: Sab 05 Dic, 21:12 2020 »
È vero Gianluca, ma direi che siamo già arrivati alla giusta conclusione. Il problema si pone quando l’acquirente non accetta le regole perché le vede come un’ingiustizia....questo tread andrebbe conservato per i futuri TheInfamous00, soprattutto perché si spera che tutti reagiscano come lui.

A questo punto faccio il tifo e ribadisco che quando una persona scrive quanto lui ha postato poco fa PER ME È GIÀ RADIOAMATORE!

Voglio raccontarvi un paio di cose, ma soprattutto le scrivo per incoraggiare l’autore del tread.

Sono di Mantova ed ho frequentato il corso all’ARI BRESCIA perché purtroppo nel 2016 non c’erano aspiranti radioamatori nel mantovano. Da marzo a novembre per due sere a settimana andavo a Brescia in autostrada e tornavo all’1 di notte, stanco ma felice. Ho conosciuto tante persone fantastiche in quei mesi ed ho legato molto con la sezione in generale.....che considero la mia seconda casa insieme all’ARI MANTOVA (che nel 2016 non aveva alcuna colpa). Senza quei mesi di preparazione probabilmente non avrei superato l’esame perché Nino IW2CYR è stato un grandissimo istruttore e mi ha aiutato a concentrare l’impegno verso i temi principali del radiantismo senza essere dispersivo.....dopo la sosta di agosto per oltre due mesi ci siamo fatti migliaia di quiz ragionando sulle domande e sulle nostre risposte sbagliate. Contestualmente il MiSE della Liguria aveva messo a disposizione una serie di quiz con correzione automatica e quando tornavo a casa dal corso li facevo a ripetizione in ogni secondo libero della giornata. Ogni tanto guardavo anche qualche video di corsi su YouTube (una sezione ARI del Lazio se non ricordo male).
Quando mi hanno consegnato il foglio con le domande ricordo che ho sparato a zero tutte le risposte di cui ero assolutamente certo....arrivato in fondo ho contato e con la consapevolezza di avere abbondantemente superato la sufficienza ho impiegato il tempo rimanente per ragionare su tutte le altre. Quando ragioni con calma e sai di avere già superato l’esame affronti tutto il resto con meno pressione.
Senza il corso e senza i quiz del MiSE Liguria sarebbe stato tutto più difficile, quindi suggerisco di contattare la locale sezione ARI  perché il fattore umano di un istruttore che spiega è impagabile.

Ho frequentato l’istituto tecnico per geometri e prima del 2016 non ho mai studiato niente di elettronica o radiotecnica....niente di niente mai!!! Insieme a me altri 12 candidati hanno affrontato il percorso, alcuni dei quali con la terza media ma tanta voglia di maneggiare le radio.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline Romero

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 311
  • Karma: 11
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #29 il: Sab 05 Dic, 21:48 2020 »
Citazione
Boafeng GT 22 …. E ad esempio che cambia tra questa e la midland g7? (Che costa più del doppio)
Cambia la qualità costruttiva, già a guardare l’antenna corta del GT 22 si capisce che è stato concepito per essere poco ingombranti sacrificando le prestazioni, inoltre la Baofeng è famosa per costruire le proprie radio senza spendere un soldo per poi regalarle nell'uovo di pasqua. :))

Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #30 il: Sab 05 Dic, 22:29 2020 »
Grazie a tutti dei consigli. Ho capito che questo è un mondo vastissimo e (almeno per me ora) assai complicato.
Ma solitamente dove si fanno questi corsi per la patente? Quando durano e come si svolgono?

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #31 il: Sab 05 Dic, 23:17 2020 »
L’ARI (associazione radioamatori italiani) è un ente morale con finalità di aggregazione....in poche parole è un circolo di radioamatori. Ogni provincia ha una sua sede locale e se fai una ricerca su internet troverai i contatti per fare queste e altre domande.
Nelle sedi ARI si tengono ogni anno i corsi (solitamente gratuiti) per prepararsi all’esame ministeriale. A seconda della regione può esserci una sessione all’anno, ma alcune regioni ne fanno anche due (ogni sei mesi quindi).
Non c’è una durata standard del corso, quello che ho frequentato io durava quasi sei mesi perché l’istruttore (Nino IW2CYR) preferisce affrontare gli argomenti con più calma e fare i quiz negli ultimi 2-3 mesi.
A Mantova invece partono a fine estate perché l’esame di solito in Lombardia si svolge nel mese di novembre, quindi dura circa tre mesi.
Per correttezza specifico che non esiste solo l’ARI.....io te ne parlo solo perché conosco questo ambiente.

Come ti dicevo non devi assolutamente impressionarti dalla difficoltà dell’esame perché i corsi servono proprio per arrivare pronti ed affrontarlo senza patemi. Ci sono anche le bocciature, ma facendo i quiz durante la preparazione è come svolgere l’esame della patente di guida......forse anche un po’ più facile perché NON CI SONO DOMANDE TRABOCCHETTO. È la fine di un percorso e non serve a segare senza pietà gli aspiranti....ogni domanda è posta in modo sincero e ragionando (anche a memoria) ci si può indirizzare verso la risposta corretta.

Se decidi di informarti per iniziare questo percorso ricordati le mie parole: vivi l’esperienza giorno per giorno, goditi le nuove amicizie e respira l’ambiente come se fosse la tua seconda casa.

Purtroppo in questo momento anche l’ARI sta vivendo le restrizioni imposte dai vari DPCM, ma il “nostro” mondo non si ferma e sono certo che le sezioni locali si siano organizzate per gestire i corsi a distanza. Il contatto umano comunque è impagabile soprattutto perché se guardandoti intorno vedi 10-15 persone uguali a te sei più tranquillo e non ti senti da solo.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline TheInfamous00

  • Newbie
  • *
  • Post: 12
  • Karma: 0
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #32 il: Sab 05 Dic, 23:25 2020 »
Adesso mi informerò. Grazie a tutti per la disponibilità

Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1331
  • Karma: 87
  • Sesso: Maschio
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #33 il: Dom 06 Dic, 08:03 2020 »
Mi associo anche io alle parole di @IU2IDU e ai complimenti a @TheInfamous00 per il corretto approccio e per l'umiltà dimostrata! Avanti così!  çç16
73 de IW3HQD

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #34 il: Dom 06 Dic, 08:42 2020 »
http://www.forumradioamatori.it/forum/index.php?topic=6095.msg47496#msg47496 <---------

@Theinfamous00 spero di leggere queste parole scritte da te un giorno non lontano.

OT

Prima di diventare radioamatore mi divertivo con gli automodelli a scoppio sul Circuito Matteo Priori di Mantova....avevo chiesto informazioni anche sul SoftAir, però era troppo impegnativo gestire il poco tempo a mia disposizione......all'epoca (2005) qui a Mantova c'erano i Cavalieri del Sacro Graal che organizzavano "le guerre", ma non so se ci sono ancora.



La radio è molto gestibile se hai famiglia perché quando hai tempo la accendi e quando non ne hai resta spenta.......più facile di così  çç40

FINE OT

Buona domenica a tutti.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline charles_forever

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 527
  • Karma: 17
  • Sesso: Maschio
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #35 il: Dom 06 Dic, 10:22 2020 »

 C:-) C:-) C:-) COMPRA ANCHE TU UN BEL BAOFENG!!  çç19

  çç25

Charles
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #36 il: Lun 07 Dic, 09:03 2020 »
Più o meno è così Charles, ma si spera che possa essere la molla che fa scattare il meccanismo I LOVE RADIO da cui parte tutto....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline IZ2JTW

  • Newbie
  • *
  • Post: 40
  • Karma: 0
Re:Consigli Baofeng GT3 TP mark III
« Risposta #37 il: Mar 08 Dic, 20:33 2020 »


Su questo link del MiSE puoi fare una ricerca degli apparati omologati inserendo semplicemente marca e modello. Se non appare nel risultato significa che non è consentito l'uso in Italia.

http://apparati.mise.gov.it/


73 Giulio IU2IDU

Ciao a tutti, ho inserito baofeng ed è venuto fuori il responso che vi allego in immagine. Gli apparati visualizzati possono pertanto essere utilizzati in Italia? Questo equivale a dire che sono apparati "omologati"?
Grazie
Vittorio IZ2JTW

Offline Romero

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 311
  • Karma: 11
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #38 il: Mar 08 Dic, 21:22 2020 »
Se vai sui fumetti a destra puoi vedere i dettagli e se un rtx non è conforme per essere usato viene specificato ...non fosse che tale funzionalità credo sia stata disattivata, comunque sono ben pochi gli rtx non a norma e non mi pare ci siano Baofeng.

Offline IU2IDU

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 773
  • Karma: 74
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • IU2IDU Official Page
Re:COSA SUCCEDE UTILIZZANDO UN BAOFENG SENZA PATENTE
« Risposta #39 il: Mar 08 Dic, 21:57 2020 »
Ciao Vittorio, significa che il loro uso è consentito in Italia (previo possesso di Autorizzazione Generale e nel rispetto del Codice Comunicazioni Elettroniche).

Concordo con il tuo “omologati” tra virgolette: una volta ho provato a collegare un Baofeng GT3 alla X510 e mi facevo TVI da solo anche alla minima potenza in VHF, quando talvolta per QSO estremi uso anche 200W (Microset SR200 con l’FT-991A) senza minimamente disturbare la mia TV.

Capisco che siano radio economiche, ma cosa buttano fuori? Forse ho ancora il video fatto con il cellulare....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
UNITA' COTA 686-SM - Associazione Radioamatori Carabinieri


 

free countersfree countersfree counters