Autore Topic: Materiale per studiare normative radioamatori  (Letto 321 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Materiale per studiare normative radioamatori
« il: Ven 03 Set, 23:04 2021 »

Buongiorno a tutti gli amici di questo fantastico forum! Vi ho seguiti per un po' e mi sono convinto a fare questo passo.
Sto inoltrando domanda per l'ammissione esame patente Radioamatore con esonero parziale per titolo di studio, come stabilito dall'art. 5 del D.M. 1 marzo 2021. Pertanto dovrò sostenere solo le prove relative al programma individuato nella lettera B (regole e procedure d'esercizio nazionali ed internazionali) e nella lettera C (Regolamentazione nazionale e internazionali dei servizi di radioamatore e di radioamatore via satellite). Vorrei chiedervi se potete suggerire del materiale su cui studiare appunto per le parti da pagina 48 a 50 dell'allegato (lo condivido per facilitare):
B.- REGOLE E PROCEDURE D'ESERCIZIO NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
C.- REGOLAMENTAZIONE NAZIONALE E INTERNAZIONALE DEI SERVIZI DI RADIOAMATORE E DI RADIOAMATORE VIA SATELLITE

Grazie mille e un caro saluto a tutti!!  ;)

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #1 il: Sab 04 Set, 00:02 2021 »
Benarrivato Kocis73. Ti consiglio il libro Normativa per Radioamatori anche per non metterti magari a studiare su testi obsoleti che potresti trovare in rete, vedrai che saranno 15 euro spesi bene.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #2 il: Sab 04 Set, 00:29 2021 »
Grazie Claudio.
Vedo che si compone di 60 pagine (la cosa non mi dispiace, anzi), io necessito di un ausilio didattico per passare l'esame, devo integrarlo con qualche guida ai quiz?
Esiste forse una raccolta di domande sulla normativa da cui posso attingere?
E' del 5 marzo 2020, sai se ci sono degli aggiornamenti normativi?
Grazie ancora e cari saluti

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #3 il: Sab 04 Set, 00:51 2021 »
Citazione
devo integrarlo con qualche guida ai quiz?
Se ne hai trovata qualcuna male non fa.

Citazione
Esiste forse una raccolta di domande sulla normativa da cui posso attingere?
Ultimamente non ho cercato ma fino a qualche tempo fa sul sito dell’ispettorato della Liguria c’erano i quiz online con tutte le domande in generale che però poi hanno tolto ma credo che su questo  forum ci sia da qualche parte in formato PDF.

Citazione
E' del 5 marzo 2020, sai se ci sono degli aggiornamenti normativi?
Non ci sono problemi.

Non so se per via del Covid anche quest’anno l’esame lo fanno solo online ma se così fosse sono dolori. :)

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #4 il: Sab 04 Set, 09:17 2021 »
L'esame quest'anno sarà pure online, te lo confermo perchè devo sostenerlo pure io con esonero parziale.

Ma qualcuno il libro consigliato lo possiede? Siccome ho trovato un sacco di materiale online non vorrei spendere 15 euro per leggere le stesse cose.

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #5 il: Sab 04 Set, 09:57 2021 »
Citazione
Ma qualcuno il libro consigliato lo possiede? Siccome ho trovato un sacco di materiale online non vorrei spendere 15 euro per leggere le stesse cose
Per saperlo bisognerebbe avere il materiale che hai tu e confrontarlo minuziosamente con il libro in questione. :)  Ovvio che ci saranno cose che hai già letto da altre parti e altre invece inedite ma credo sia sbagliato farne una questione di soldi, se uno deve fare l’esame dovrà preoccuparsi di come superarlo preparandosi al meglio e non di spendere 15 euro perché forse... Di certo essendo un libro a tema esclusivo sulle normative dubito che trovi le stesse cose e scritte nella stessa forma gratuitamente.


Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #7 il: Sab 04 Set, 10:20 2021 »
Adesso servirebbe però il libro per capire cosa c’è dentro. :)  Io ti consiglio comunque un testo mirato (il libro) su cui concentrarti anziché mille informazioni sparse.

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #8 il: Sab 04 Set, 10:27 2021 »
Hai detto bene, servirebbe il libro. Speriamo che qualche possessore si faccia vivo per aggiungere un post e toglierci i dubbi.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #9 il: Sab 04 Set, 22:41 2021 »
Adesso servirebbe però il libro per capire cosa c’è dentro. :)  Io ti consiglio comunque un testo mirato (il libro) su cui concentrarti anziché mille informazioni sparse.

Mi sembra un ottimo consiglio, inoltre ritengo che 15 euro siano una cifra ragionevole per un lavoro di letteratura che serve per prepararti ad un esame.  ;)

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #10 il: Sab 04 Set, 22:45 2021 »
Citazione
Non so se per via del Covid anche quest’anno l’esame lo fanno solo online ma se così fosse sono dolori. :)

Ma lo dici in senso ironico  ;D oppure è davvero complicata la parte normativa?  çç17

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #11 il: Sab 04 Set, 22:51 2021 »
Hai detto bene, servirebbe il libro. Speriamo che qualche possessore si faccia vivo per aggiungere un post e toglierci i dubbi.

Io ho intenzione di acquistarlo, ti faccio sapere le differenze appena riesco. Spero di farlo per tempo però, dato la sessione di esami per me parte dal 15 ottobre  çç12

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #12 il: Sab 04 Set, 22:58 2021 »
Che dirti. Grazie. Aspetto tue.

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #13 il: Sab 04 Set, 23:27 2021 »
Citazione
Ma lo dici in senso ironico  oppure è davvero complicata la parte normativa?
No lo dico seriamente ma in senso generale che si tratti dell’esame completo o parziale, infatti l’esame (senza Covid) prevede una prova scritta tramite una sessantina di domande a quiz con tre possibili risposte, insomma basta barrare la casella giusta, l’esame online invece è una esame orale con sole 5 domande e mi pare due errori possibili perciò più che un’ esame è una lotteria e anche da quanto ho sentito in giro ci sono molte delusioni e poche gioie, poi per carità non è impossibile ma più difficile si anche dal punto di vista emotivo visto che è un esame orale e dove hai veramente pochissimo tempo per rispondere tra una domanda e l’altra.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #14 il: Dom 05 Set, 00:09 2021 »
Caspita, non è davvero uno scenario simpatico...  :'(  penso che ci proverò comunque, mal che vada butto via 25 euro e riprovo alla prossima sessione, però è un peccato che ce ne sia solo una all'anno...   :(

Grazie ancora Claudio

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #15 il: Dom 05 Set, 11:44 2021 »
Con l'esonero parziale le domande saranno probabilmente 2 o 3 e se ne potrà sbagliare una. I margini ci sono per non fare brutta figura.

Al massimo, parlo per me, se non lo superò continuerò a infestare la 27 come sto facendo adesso.

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2649
  • Karma: 98
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Un bel Forum!
« Risposta #16 il: Dom 05 Set, 21:16 2021 »
Ciao Salvatore66, in questa sezione del forum di norma giova per presentarsi,  la stessa identica domanda la puoi porre sulla sez temi generali radio.
I vari partecipanti hanno risposto alla domanda posta da kocis73 purtroppo sempre nella sez. sbagliata cosa che quanto prima l'amministratore spostera.

Saluti per tutti
73 de IW9BID

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2649
  • Karma: 98
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #17 il: Mar 07 Set, 07:04 2021 »
L'amministratore ha spostato il tread nella sezione giusta, adesso è nuovamente aperto e fruibile.
Sauti.
73 de IW9BID

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #18 il: Mar 14 Set, 12:02 2021 »
Che dirti. Grazie. Aspetto tue.
Ciao Unicums, rieccomi.
Ti confermo che il libro Normativa per Radioamatori appena ricevuto è aggiornato ad Agosto 2021, include gli aggiornamenti pervenuti con l'ultimo decreto del Marzo 2021. Spiega tutti gli argomenti da affrontare per l'esame parziale.

C'è una cosa che non comprendo però, qualcuno sa se il Bandplan va studiato a memoria per l'esame e se è un obbligo da rispettare o è solo una raccomandazione?

Grazie a tutti

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #19 il: Mar 14 Set, 12:44 2021 »
Il bandplan, almeno io, lo ricordo a memoria. Naturalmente solo le porzioni di frequenza utilizzabili dai radioamatori e non le varie suddivisioni per banda. Solo le UHF ne avranno una trentina, quello è impossibile.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #20 il: Mar 14 Set, 14:29 2021 »
Grazie per la risposta
quindi tu sai a memoria la tabella che si trova qua? https://iz2dpx.jimdofree.com/prefissi-ponti-radio-e-modi-di-emissione/band-plan-iaru/
Oppure c'è altro da sapere?

Per quanto riguarda la obbligatorietà?
Siccome da più parti si legge che è una questione di etica e buona norma ma NON è un OBBLIGO il rispetto del band plan, non capisco cosa bisogna rispondere all'esame.
Anche qua https://www.arimantova.it/band_plan.php si legge prima che è ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO, ma poi dice che "I radioamatori non iscritti all'ARI invece non sono formalmente obbligati al rispetto della divisione delle bande per tipo di emissione ma comunque sono moralmente obbligati al rispetto di queste regole.".
Una cosa è la morale (ovviamente nella mia operatività rispetterò il Band Plan), una cosa è la legge o il regolamento.
Alla domanda: Chi non rispetta la Band Plan viola la legge? A me verrebbe di dire no. Alla domanda il Band Plan è obbligatorio? A me verrebbe di rispondere no. Sbaglio qualcosa?
Tutto ciò perchè voglio prepararmi correttamente per l'esame.

Grazie

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #21 il: Mar 14 Set, 15:00 2021 »
I band plan sono tre pdf della IARU, si trovano su internet. In essi viene divisa ogni frequenza per porzioni.

Riguardo al rispetto del band plan, è naturale che nella porzione riservata al CW non vado a fare fonia, sennò diventa una giungla.

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #22 il: Mar 14 Set, 16:17 2021 »
Kocis73, c’è una enorme differenza tra i limiti di banda e quello che si trova all’intero.

Quali devono essere i limiti di banda lo decide lo stato mentre come saranno suddivisi i vari servizi all’interno delle bande è una faccenda interna che riguarda solo i radioamatori, ti faccio un esempio, se tu in qualità di radioamatore ti metti a trasmettere, ad esempio a 146.100 mhz, commetti un illecito e diventi perseguibile legalmente poiché la banda dei 2 metri inizia a 144.000 mhz e termina a 145.999 mhz, insomma avresti usato una frequenza che non è assegnata ai radioamatori e proprio per questo è fondamentale imparare il band plan, se invece ti metti a parlare a 144.800 mhz saresti semplicemente un cafone e un rompiballe :D visto che 144.800 mhz è una frequenza usata a livello mondiale per l’APRS perciò non faresti altro che disturbare gli altri, insomma non infrangeresti una regola dello stato ma il quieto vivere e il rispetto tra i radioamatori.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #23 il: Mar 14 Set, 17:10 2021 »
Ciao Claudio
grazie per la risposta, l'esempio proposto chiarisce tutto  çç11 . Peccato che il testo Normativa per Radioamatori non argomenti con la stessa efficacia.
Facendo riferimento quindi al pdf più sopra suggerito http://www.arigenova.it/mix/bandplan.pdf dovrò sapere a memoria i limiti e non la suddivisione interna, ad esempio devo sapere banda 6m 50000-51000kHz, banda 2m 144000-146000kHz, banda 70cm 430000-438000 (con buco tra 434-435), etc.
Grazie ancora  çç16

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #24 il: Mer 15 Set, 08:03 2021 »
Esattamente, ma non sono complicati da memorizzare.

Li riporto così magari qualche utente o qualche visitatore di passaggio può leggerli:
1830-1850
3500-3800
7000-7200
10100-10150
14000-14350
18068-18168
21000-21450
24890-24990
28000-29700
50000-51000
144000-146000
430000-438000 (escluso 434000-435000)
1240000-1298000 (escluso 1245000-1267000)
2300000-2450000
5650000-5850000 (escluso 5670000-5760000 e 5770000-5830000)
10000000-10500000 (escluso 10000000-10300000)
24000000-24050000
47000000-47200000

Offline Listener

  • Full Member
  • ***
  • Post: 110
  • Karma: 1
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #25 il: Gio 16 Set, 09:28 2021 »
Dovrò comprarmi il libro anche io visto che è così grande caspita. Non pensavo esistessero tante norme oltre al rispetto delle bande assegnate e la potenza impiegata.

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #26 il: Gio 16 Set, 10:41 2021 »
E l'esame si avvicina.  çç33

Offline Listener

  • Full Member
  • ***
  • Post: 110
  • Karma: 1
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #27 il: Gio 16 Set, 10:52 2021 »
Io penso rimanderò al prossimo anno, dimenticavo che stiamo in Italia e ci stanno sempre tonnellate di burocrazia per ogni più piccola stupidata. Dopo una vita con la partita iva comincio ad essere refrattario a queste cose. Intanto continuo ad addentrarmi nel settore con il radio ascolto, anche se a dire il vero con l'attuale antenna ascolto praticamente niente, praticamente ricevo bene solo i satelliti. :D

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #28 il: Gio 16 Set, 11:10 2021 »
Personalmente al posto tuo tenterei. In fin dei conti al massimo non lo superi. Provarci alla fine è un'esperienza e la patente ti apre le porte a frequenze sicuramente più interessanti della 27 o a tutti i limiti che ha l'SWL. Mi sto rendendo conto che i 40 canali sono pochini e che da SWL alla sera ci stanno in HF delle ruote che è un piacere ascoltare. Poi c'è l'FT8, echolink, un sacco di cose che senza nominativo non puoi fare e che meritano.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #29 il: Gio 16 Set, 11:20 2021 »
Non vorrei aver preso degli abbagli, ma leggendo sui vari documenti del ministero mi sembra di ricordare che se non passi la sessione alla prossima puoi accedere pagando il solo bonifico di 25 euro. Le marche da bollo non vanno riacquistate.

Offline Kocis73

  • Newbie
  • *
  • Post: 15
  • Karma: 0
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #30 il: Gio 16 Set, 11:27 2021 »
Dovrò comprarmi il libro anche io visto che è così grande caspita. Non pensavo esistessero tante norme oltre al rispetto delle bande assegnate e la potenza impiegata.
Se ti può servire condivido la mia esperienza col libro Normativa per Radioamatori. In due-tre giorni lo leggi tranquillamente. Personalmente (ma per come studio io) ho difficoltà a memorizzare i limiti delle bande come elencate precedentemente da Unicums. Se poi devo ricordare anche uso Primario/Secondario o Esclusivo... mission impossible...  çç46  çç29

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #31 il: Gio 16 Set, 11:42 2021 »
Devi ricordare i limiti, se iniziano a chiedere uso esclusivo e affini, tanto vale sostenere anche la prova col codice morse.

Un consiglio, tieni a mente sempre la lunghezza d'onda, ti aiuta a focalizzare la frequenza: 300/160=1,875 e così via. È più semplice da memorizzare.

Offline Listener

  • Full Member
  • ***
  • Post: 110
  • Karma: 1
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #32 il: Gio 16 Set, 12:03 2021 »
Personalmente al posto tuo tenterei. In fin dei conti al massimo non lo superi. Provarci alla fine è un'esperienza e la patente ti apre le porte a frequenze sicuramente più interessanti della 27 o a tutti i limiti che ha l'SWL. Mi sto rendendo conto che i 40 canali sono pochini e che da SWL alla sera ci stanno in HF delle ruote che è un piacere ascoltare. Poi c'è l'FT8, echolink, un sacco di cose che senza nominativo non puoi fare e che meritano.

Beh si in effetti una volta fatta poi resta, penso mi deciderò a compilare tutto e consegnarlo, se ancora sono in tempo per questo turno. Hai detto bene ci sono davvero tante cose interessanti da fare, modi digitali, satelliti, stv, antenne da costruire e testare....... Rode parecchio stare solo in ricezione.
Mi frena non poco la delusione del mio qth, ho preso una x300 eppure in zona non trasmette praticamente nessuno, in 70cm mentre in 2 metri trovo solo ripetitori raramente qualche chiamata lontana ma di intensità davvero bassa, dubito che riuscirei a collegarli. Aspetto il vna per capire se è colpa dell'antenna, ma dopo diversi ascolti fatti dubito sia un problema fisico ma piuttosto che non trasmette nessuno. Intanto sto preparando con i tempi bibblici di aliexpress per le hf e speriamo bene. Penso che nell'attesa riattiverò il cb almeno mi levo qualche soddisfazione.

Dovrò comprarmi il libro anche io visto che è così grande caspita. Non pensavo esistessero tante norme oltre al rispetto delle bande assegnate e la potenza impiegata.
Se ti può servire condivido la mia esperienza col libro Normativa per Radioamatori. In due-tre giorni lo leggi tranquillamente. Personalmente (ma per come studio io) ho difficoltà a memorizzare i limiti delle bande come elencate precedentemente da Unicums. Se poi devo ricordare anche uso Primario/Secondario o Esclusivo... mission impossible...  çç46  çç29

Quindi niente di impossibile? Bene. :)
Si anche a me sembra un po difficile ricordarsi con precisione tutte le frequenze. Ma alla fine è come ai tempi di scuola, l'importante è capire, ripeti a memoria il giorno dell'esame, poi nella pratica ti stampi la tabella e la segui, con il tempo poi ovvio viene naturale tenerle a mente, almeno quelle che usi. Sfido qualsiasi radioamatore a dirmi a memoria le frequenze oltre i 400 MHz, a patto ovviamente che non le utilizzi normalmente. :)

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #33 il: Gio 16 Set, 13:33 2021 »
Citazione
Devi ricordare i limiti, se iniziano a chiedere uso esclusivo e affini, tanto vale sostenere anche la prova col codice morse.
Perché dici questo? anche questo è un quesito che potrà essere posto, il band plan non è solo inizia qui e finisce la ma anche la priorità di utilizzo. Se ad esempio sei in un banda a statuto secondario significa che sei in una frequenza in uso primario ad esempio al ministero della difesa e se ne hanno bisogno devi sloggiare, insomma queste cose bisogna saperle e infatti le chiedono e a tal proposito ci sono anche altre cose d sapere.

E non dimenticare inoltre i limiti della potenza in base alla banda o addirittura per un solo segmento interno.


Secondario, quando l'uso della banda da parte dei radioamatori sia subordinato alle necessità di altri concessionari che ne possiedono la concessione in uso primario (di solito si tratta di autorità militari o civili)

Sulle bande a statuto secondario il radioamatore è tenuto ad accertarsi che la frequenza scelta sia libera e sgombra prima di iniziare l'attività radio, ed è comunque tenuto a liberare immediatamente la frequenza su richiesta del concessionario che ne abbia l'uso in statuto primario.

Per alcune bande a statuto secondario sono previste speciali limitazioni alla potenza utilizzata, in funzione della limitazione delle possibili interferenze con altri servizi

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #34 il: Gio 16 Set, 14:06 2021 »
Dico questo perchè sul codice parla solo di "piani di frequenze IARU", mentre sugli altri argomenti esplicita cosa va argomentato (ad esempio come si tiene il registro di log).

Sugli statuti a mio parere va saputo cosa significano ma è improponibile, senza il band plan davanti, conoscerne per ogni porzione di frequenza, i primari e secondari.

Poi, potrebbe anche essere che li vogliano sapere, ma significa che si vuole mettere in difficoltà l'esaminato.


Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #35 il: Gio 16 Set, 14:56 2021 »
Sapere tutto a memoria no anche perché sarebbe impossibile ma l’importante è studiare il più possibile per farsi una cultura generale sull’argomento ed avere così più probabilità di passare l’esame.

Poi il nostro amico è anche fortunato, pensa se faceva l’esame senza esonero parziale, si dovrebbe studiare l’ira di dio, l'elettronica e saper fare anche i calcoli, elettromagnetismo, ripartizione interna del band plan, codice Q, alfabeto internazionale ecc ecc, insomma roba da esame universitario quindi cìè da ritenersi fortunati hi.

La vera sfortuna però è che non si dovrà rispondere come di consueto a una sessantina di quiz con delle possibili risposte già scritte su cui riporre la crocetta ma che si dovrà sostenere un esame orale con cinque domande e per lo più online del tipo o la va o la spacca. :D

Offline NicGreek

  • Newbie
  • *
  • Post: 10
  • Karma: 0
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #36 il: Ven 17 Set, 11:00 2021 »
Ciao a tutti,
ho un grosso dubbio che potrebbe tornare utile per argomentare eventuali domande all'esame sul band plan. Vi sono alcune bande in statuto secondario che presentano dei limiti di potenza in emissione (e.g. banda dei 2.200 m max 1W E.R.P., banda dei 60m max 15W E.R.P). Per utilizzare tali bande, per via delle lunghezze d'onda elevate, occorrono antenne molto grandi e in teoria con poco guadagno. Perchè quindi tale potenza massima, inferiore ai canonici 500W, è sufficiente per raggiungere grandi distanze? Grazie in anticipo. 73 e buono studio a tutti!

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #37 il: Ven 17 Set, 11:51 2021 »
Ciao.

Citazione
Perchè quindi tale potenza massima, inferiore ai canonici 500W, è sufficiente per raggiungere grandi distanze?
Le grandi distanze si fanno con ottime antenne e su tutte le bande in onde corte propagazione permettendo e la parola QRP dice tutto, poi la potenza limitata in quelle due bande è per non recare eventuali disturbai servizi in statuto primario, insomma non vedo perché affermi perché in quelle due bande si coprano grandi distanze? ...nelle altre invece no?

Offline NicGreek

  • Newbie
  • *
  • Post: 10
  • Karma: 0
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #38 il: Ven 17 Set, 12:05 2021 »
Grazie mille per la risposta.
Forse mi sono espresso male, il motivo della mia domanda è come mai sulla banda dei 2.200 metri si può utilizzare una potenza massima di 1W E.I.R.P. rispetto ad esempio alla banda degli 80m, che comunque è in statuto secondario, dove la potenza massima consentita è di 500W? Potrebbe essere derivante dalla grandezza delle antenne? Volevo capire la natura della forte discrepanza che c'è tra 1W e 500W di potenza. Grazie mille

Offline Claudio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 320
  • Karma: 13
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #39 il: Ven 17 Set, 12:41 2021 »
Citazione
Potrebbe essere derivante dalla grandezza delle antenne?
L’antenna è grande semplicemente perché su una frequenza così bassa l'onda radio è molto grande, cioè per catturarla o generarla serve un’antenna della stessa lunghezza d’onda ma non è perché essendo l’onda molto grande sia per così dire “più potente” di una generata che so in 40 metri e quindi più piccola. Vale comunque la regola che più si scende e più potenza serve perciò quell’unico watt è l’esatto contrario di quello che servirebbe.

L’uso di un solo watt è una questione di normative e non tecniche, la banda dei 2200 metri serve solo per sperimentazioni sulla propagazione, situazione simile per la banda dei 630 metri dove è stato consentito anche qui l’uso di un solo watt in via sperimentale, in pratica non sono tanto bande per fare QSO ma per fare esperimenti anche perché con un solo watt su frequenze così basse siamo a livello di giocattolo.

Comunque un dipolo a 135 khz sarebbe lungo più di un chilometro e non so se a tutti faccia venire voglia di fare gli esperimenti hi. :D

Offline Unicums

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 463
  • Karma: 9
  • Sesso: Maschio
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #40 il: Ven 17 Set, 12:54 2021 »
E aggiungo, come ho avuto modo di imparare da un grande utente di questo forum (che saluto e ringrazio sempre per le sue dritte), su alcune frequenze cortissime, qualcuno usa per direzionare il segnale, anche le parabole montando l'antenna al posto dell'illuminatore.

Per questo può bastare pure un watt.

Se consideri che sulla 27, con 4 watt ho parlato con la Russia, puoi capire che i watt "non sempre" (l'ho virgolettato di proposito) servono.

Offline NicGreek

  • Newbie
  • *
  • Post: 10
  • Karma: 0
Re:Materiale per studiare normative radioamatori
« Risposta #41 il: Ven 17 Set, 14:15 2021 »
Grazie mille! Tutto molto chiaro.

 

free countersfree countersfree counters