Autore Topic: Di nuovo sulle distanze...  (Letto 198 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline wiseman

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
  • Karma: 0
Di nuovo sulle distanze...
« il: Mar 10 Nov, 15:14 2020 »

Buongiorno a tutti.
Scrivo qui perchè non sapevo bene in quale categoria metterlo.
Vi spiego il mio dilemma... lo so che è stato scritto molto sull'argomento "distanze", capisco che i fattori sono tanti e forse non ho letto tutto... se l'argomento specifico è già stato trattato, vi chiedo scusa e vogliate indicarmi il thread  :)

Ma veniamo a noi.
COme ho detto in presentazione, a Torino avevo un piccolo gruppo di fedelissimi con cui fare una sana attività CB.
Ora a Bussoleno vorrei riprendere questa attività. Solo che quì le distanze si allungano e aumentano anche gli ostacoli fisici.

Ho "racimolato" qualche mio amico interessato alla cosa. Una cosa l'ho capita... niente PMR/LPD perchè nessuno di noi è "a vista", quindi:

1> Con un CB barra fissa, con 5 W e un antennino sul balcone, credete sia possibile coprire i 6 km in linea d'aria che mi separano dal Comune limitrofo? in mezzo ci sarebbero caseggiati e alcuni boschetti.
2 e qui viene il bello> sarebbe possibile fare lo stesso collegamento usando portatili 144Mhz (o altre frequenze), magari come dei Baofeng che ho visto uscire nominalmente con 18w (si, ok, poi è tutto da vedere ma...). Perchè, se fossi ragionevomente certo che con un portatile da radioamatore, ci si potesse parlare, saremmo tutti (il mio gruppetto di fedelissimi) disposti a prendere la patente per usare apparati non omologati.

In fondo non sto chiedendo DX da 50 o 5000 km (so che alcuni CB li fanno), ma un misero 10/20 km massimo.

Chiedo a voi del forum, se doveste coprire tali distanze con i suddetti ostacoli (tutto comunque alla stessa altezza, siamo a circa 350 m/slm), che apparato portatile potrei usare? con quale configurazione? per esempio ho visto sul tubo che un CB ha montato sul suo Alan 42 un antenna da barra mobile (un frustino di circa 1 metro)... ecco, intendo accrocchi simili...

Grazie per l'attenzione
Un saluto
Ciao Bye da Wiseman

Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1586
  • Karma: 94
  • Sesso: Maschio
Re:Di nuovo sulle distanze...
« Risposta #1 il: Mar 10 Nov, 15:20 2020 »
Parlare di distanze è ogni volta semplicemente impossibile.... Troppe sono le variabili rispetto alle stesse condizioni di modulazione.
Citazione
Con un CB barra fissa, con 5 W e un antennino sul balcone, credete sia possibile coprire i 6 km in linea d'aria che mi separano dal Comune limitrofo?
Che antennino? A che altezza è il balcone? E' schermato dal caseggiato o è a visuale libera?
Questi sono solo tre dei millemila quesiti che mi vengono in mente.
Citazione
sarebbe possibile fare lo stesso collegamento usando portatili 144Mhz (o altre frequenze)
Il principio fisico per cui più alta è la frequenza, maggiore è la sua otticità non depone per una felice sperimentazione...
Con un portatile, poi....
Lasci pure perdere i 18 watt del Babaufeng, ennesimo specchietto per le allodole: 18 watt li fa un veicolare alimentato con alimentazione esterna o con batteria da auto.... forse....
Quindi, prima di parlare di "distanze", è a mio avviso più utile parlare di condizioni di installazione, di tipologia di antenna, di cavo e bocchettoni.
73 de IW3HQD

Offline Gianluca

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 363
  • Karma: 4
Re:Di nuovo sulle distanze...
« Risposta #2 il: Mar 10 Nov, 17:01 2020 »
La distanza è breve ma le varianti sono tante, diciamo più si che no ma tali prove vanno fatte sul campo e nessuno potrà mai darti una risposta corretta se non quelle che tu stesso otterrai, anzi lo chiedo io a te per quando avrai effettuato le prove.

Offline tmmlrd

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 730
  • Karma: 14
  • Sesso: Maschio
  • Siamo in missione per conto di Dio!
Re:Di nuovo sulle distanze...
« Risposta #3 il: Mar 10 Nov, 17:33 2020 »
Secondo me 10/20 km con un CB e una discreta antenna (anche sul balcone, se non troppo basso e affogato tra i palazzi) si fanno comodamente. Ai tempi io ne facevo mediamente di più, in condizioni buone perfino dall'auto in movimento. Considerato il basso costo degli apparati e la libertà di uso io non mi avventurerei in complicazioni. Oltretutto se è per fare due chiacchiere la CB è la banda migliore, quelle radioamatoriali sarebbero fatte per un uso diverso: niente vieta di farci due chiacchiere, ma occorre sempre utilizzare i nominativi, discutere di argomenti prevalentemente tecnici... insomma il radioamatore non è proprio e soltanto un "amicone chiacchierone"  ;D
(non me ne vogliano nè i radioamatori nè gli amiconi, ma ogni banda il suo utilizzo! In fondo da quando è libera si parla molto di CB, che sia la volta buona che l'etere si ripopolerà di onde a 27 MHz, le case e le auto di antenne come negli anni '80, ed i televisori di TVI da lineare sblaterone?  ;D ;D)

P.S. Io ho ancora RTX a 34 canali e antenna ground plane in garage. Quasi quasi provo a ritirarli fuori... hai visto mai che trovo qualche vecchio amico di 30 anni fa?
IW5CWC - Icom ID-51 - Yaesu FT818

Offline Gianluca

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 363
  • Karma: 4
Re:Di nuovo sulle distanze...
« Risposta #4 il: Mar 10 Nov, 23:06 2020 »
Io con la mia Mantova uno feci in diretta anche 100 km senza propagazione anche se ovviamente è stato un record tra l'altro più per merito del mio corrispondente che mio, di contro non sentivo alcuni corrispondenti a 25 km con Mantova anche loro ma altri si a 50 km e con una GP, insomma nulla è scontato anche se ripeto 6 o 10 km sono molto pochi e se di mezzo non ci sono ostacoli esagerati vi sentirete probabilmente anche con un'antenna boomerang sul balcone.

Offline charles_forever

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 630
  • Karma: 19
  • Sesso: Maschio
Re:Di nuovo sulle distanze...
« Risposta #5 il: Mer 11 Nov, 09:22 2020 »
Le due variabili principali sono: antenna e altezza dal suolo. Tralascio volutamente la potenza, perché 3 Watt, 5 Watt, 10 Watt o 18 Watt (ammesso che siano reali...), non cambia un fico secco. Per guadagnare 3 deciBel devi raddoppiare la potenza, e 3 dB son niente...
Sui 144 MHz non a caso i radioamatori di una volta, che erano gente che aveva studiato, installarono in ogni provincia i ponti ripetitori. Così erano sicuri di arrivare.
Quindi il tuo ragionamento zoppica un po', perché parte dall'assioma "con l'antennino sul balcone"! Se vuoi fare un buon collegameto a 20/30 Km, cosa alla portata di qualunque CB, non devi usare un antennino. L'antennino lo devi usare se vuoi rimanere in buoni rapporti con l'Amministratore di condominio, quindi collegati con lui tramite telefono, e lascia perdere le radiotrasmissioni!...  çç41

Scusami il tono paternale, ma sarà il centesimo 3D che ripete come un mantra "l'antennino, l'antennino, il gommino, il gommino"! Sono antenne di fortuna, se vuoi collegarti con qualcuno in sicurezza lascia perdere i portatili, i gommini, gli antennini e la potenza di 15 Watt. Tutti specchietti per allodole di becco buono!
Se montassi una 5/8 sul tetto sia tu, sia il/i tuo/tuoi corrispondente/i, vi sentireste benissimo a decine e decine di Chilometri con i 5 Watt della radio, altrimenti dovreste tutti, nessuno escluso, prendere la patente da radioamatori, e dovreste poi utilizzare un ripetitore a 144 o a 430 MHz.
E' inutile che io ti dica di spendere soldi in altro modo, se mettessi un'antenna da camion o una boomerang caricata sul balcone vi sentireste a S 5/6, modulazione stiracchiata, R 3 o giù di lì, con tutti i possibili disturbi del caso, e se poi arriva il portantaro o lo scimmione, fine delle trasmissioni!...  çç30

La radio dipende dalla Fisica (Marconi fu un Premio Nobel), e la Fisica non fa sconti. Poi, se volete giocare un po' con delle radio, è tutta esperienza!

Charles
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe.

 

free countersfree countersfree counters