Autore Topic: Standard C558  (Letto 227 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Skystar

  • Newbie
  • *
  • Post: 13
  • Karma: 0
Standard C558
« il: Lun 13 Apr, 16:43 2020 »

Ciao a tutti, posseggo il trasmettitore portatile in oggetto. Dopo diverso tempo di inutilizzo (lo avevo lasciato funzionante) me lo ritrovo con una debole trasmissione in VHF ed una assente trasmissione in UKF. L'alimentazione è ok. Il problema potrebbe essere il deterioramento dei condensatori elettrolitici oppure vi è dell'altro, ma a parte il guasto che probabilmente alla fine commissionerò a qualche negozio esperto in materia (conoscete qualcuno bravo?) volevo smontarlo. Mi sono messo all'opera ma mi sono dovuto fermare in quanto sul corpo principale dell'apparato (vedi lato sx dell'allegato), ma il problema è che mi sono accorto di non poter rimuovere le varie schedine in quanto non si riesce a togliere i comandi dello squelch sulla sommità dell'apparato. Ho paura di tirare troppo e creare dei danni. Qualcuno ha per caso un qualche manuale o modalità di montaggio di tale apparato per non andare alla ceca ed evitare dei danni?

Grazie a tutti e buone feste nonché buona permanenza visto il periodo!!  çç53

Offline Television

  • Full Member
  • ***
  • Post: 234
  • Karma: 8
Re:Standard C558
« Risposta #1 il: Lun 13 Apr, 16:58 2020 »
Ciao. Purtroppo il problema degli elettrolitici è comune a molti rtx degli anni 90 e il tuo non fa eccezione, il rimedio lo sai già ed è la sostituzione, questo video forse ti sarà di aiuto.  ...sempre che il tuo problema non sia invece un altro!


Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1858
  • Karma: 63
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Standard C558
« Risposta #2 il: Lun 13 Apr, 17:32 2020 »
Ciao purtroppo brutte notizie, io ne avevo due e li ho regalati per parti di ricambio, l'elettrolita fuoriuscito da quei maledetti condensatori ha danneggiato anche le piste della mb divorando parti importanti motivo per cui una eventuale riparazione era fuori budget dato il valore modesto dell'apparato.
Ovviamente se tu ne ai le competenze e le capacità la cosa è possibile ma ti assicuro che in base al danno non c'è certezza di riuscita potresti trovare delle spiacevoli sorprese.
Non erano solo gli standard ad avere questo difetto seguono kenwood e yaesu apparati portatili risalenti alla stessa epoca.
Solo chi ha avuto l'accortezza di utilizzarli continuamente oggi gode ancora di questi splendidi rtx senza tempo.

73 de IW9BID

Offline Skystar

  • Newbie
  • *
  • Post: 13
  • Karma: 0
Re:Standard C558
« Risposta #3 il: Lun 13 Apr, 21:08 2020 »
Ciao, innanzi tutto grazie per la risposta. Quindi se ben ho compreso gli apparati si preservano se usati e si logorano se non usati? Questo passaggio mi mancava. Non ne comprendo il motivo. Mi devo rammaricare di non averlo adoperato di più  çç29 çç50. da quello che ho potuto verificare a vista non ho notato condensatori esplosi o colpiti da perdite che abbiano creato corrosioni. . Per lo meno quelli che potete vedere sulla MB. Non so se, sotto la scheda che vedete nell'immagine postatavi, le altre alle quali non ho potuto accedere, è l'unica a possederne.
Avete piuttosto delle indicazioni o manuali da fornirmi per comprendere come rimuovere la MB vincolata dalle manopoline dello squelch che come dicevo non so come togliere, o per lo meno temo di tirare oltre modo danneggiando qualcosa?

Grazie 1000  çç39 çç40 çç53 

Offline Television

  • Full Member
  • ***
  • Post: 234
  • Karma: 8
Re:Standard C558
« Risposta #4 il: Lun 13 Apr, 22:49 2020 »
Sinceramente non saprei dirti come procedere e in rete non si trova nulla anche in considerazione dell’età del portatile, se non si farà avanti nessuno temo che dovrai rischiare oppure se vuoi rischiare comunque lo spedisci ad un tecnico.

Citazione
Quindi se ben ho compreso gli apparati si preservano se usati e si logorano se non usati? Questo passaggio mi mancava. Non ne comprendo il motivo.
E’ un po' come per le automobili anche se con le dovute differenze, se le usi si consumano proprio come per le radio ma se non le usi e rimangono ferme per anni si danneggiano comunque. Il problema in questo caso sono appunto gli elettrolitici, se non vengono mai alimentati addio ed è un problema vecchio come la stessa elettronica, chiaro però che non è una regola fissa, ci sono apparati che se li riaccendi dopo vent’anni funzionano perfettamente e altri invece dopo qualche mese già danno dei problemi, dipende dalla qualità degli elettrolitici e purtroppo quelli usati in molti portatili degli anni 90 si sono rivelati a lungo termine piuttosto innafidabili.

Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 726
  • Karma: 51
  • Sesso: Maschio
Re:Standard C558
« Risposta #5 il: Mar 14 Apr, 08:27 2020 »
Basta annusare la radio e sentire se puzza di marcio. In tal caso, i condensatori hanno fatto la pipì addosso.
Sì, era una caratteristica dei condensatori di quegli anni. Se non usavi la radio a lungo, il disastro era assicurato.
Bisogna vedere quanti danni ha fatto l'acido, ma soprattutto se il gioco della riparazione vale la candela....
73 de IW3HQD

Offline IW9BID

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1858
  • Karma: 63
  • Sesso: Maschio
    • https://www.qrz.com/db/IW9BID
Re:Standard C558
« Risposta #6 il: Mar 14 Apr, 09:01 2020 »
Basta annusare la radio e sentire se puzza di marcio. In tal caso, i condensatori hanno fatto la pipì addosso.
Sì, era una caratteristica dei condensatori di quegli anni. Se non usavi la radio a lungo, il disastro era assicurato.
Bisogna vedere quanti danni ha fatto l'acido, ma soprattutto se il gioco della riparazione vale la candela....

Quoto, propio così l'odoraccio è simile al pesce marcio.
Aggiungo che apparati molto più vecchi non hanno questo problema della pipì anzi è all'iverso gli elettrolitici si seccano l'apparato non funziona più ma le piste erano salve.
Purtoppo le case costruttrici non hanno colpa in questa cosa poichè furono i fabricanti che in quegli anni misero in commercio questi condensatori elettrolitici che dopo si rivelarono un vero fallimento, ma del resto allora chi lo sapeva?
Nessuno solo noi consumatori lo abbiamo scoperto in ritardo e con amarezza.
Ps, non disperati io non ho buttato solo gli Standard ma anche gli Yaesu e Kenwood per un totale di 6 rtx accumulati negli anni ed appartenenti a quel periodo storico.
Il paradosso è che un vecchio Yaesu FT-202r del 1980 funziona a meraviglia anche se è un mattone da museo idem per un ICOM IC-02E per un Kenwood TR-3500 del 1982 ancora indenne dopo tanti anni, certamente roba da museo obsoleti ma funzionati questo ci fa capire che con molta probabilità anche le nuovissime apparecchiature non è escluso che facciano la stessa fine, chi vivarà vedrà.
73 de IW9BID

Offline IW3HQD

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 726
  • Karma: 51
  • Sesso: Maschio
Re:Standard C558
« Risposta #7 il: Mar 14 Apr, 09:13 2020 »
Dipese proprio da una ben precisa partita di condensatori. Ebbi per le mani due FT23, il primo del 1988 e il secondo del 1993: quest'ultimo, lasciato per troppo tempo spento, ebbe bisogno del pannolino (e poi della discarica....); il primo tenne botta senza problemi. In stazione ho tutta la gamma FT411 FT811 FT 470 e fornisco loro corrente in modo regolare, a evitare brutte sorprese. Un altro apparato "da guerra" è il Kenwood TH75 che uso come "muletto" e che non mi ha mai tradito.
Standard montò invece su tutti i suoi apparati un tipo di condensatori non a secco, ma che sfruttavano la componente elettrolitica dell'acido: costò la vita a tantissimi gloriosi apparati, tra cui il mio caro vecchio C520 di cui rimpiango molte cose....
73 de IW3HQD

Offline Skystar

  • Newbie
  • *
  • Post: 13
  • Karma: 0
Re:Standard C558
« Risposta #8 il: Mer 15 Apr, 00:11 2020 »
Ciao, grazie, mi avete dato tantissime informazioni utili! Unica cosa: nessuno mi sa dare un input per il C558 del come smontare le manopoline dello squelch? Nel C520 che posseggo è semplice. Basta tirare. Ma nel C558 sembra così non sia...
Ho visto nel video che avete postato che quel tecnico sostituisce tutti i condensatori elettrolitici con degli altri al tantalio se non erro.. Siccome sono una testa dura, buttarlo per buttarlo almeno vorrei provare. Nel mio apparato i condensatori non hanno pisciato vedo (proverò a riaprirlo e ad annusare...) per cui la sostituzione non dovrebbe essere impossibile. Unica cosa è comprendere se si trovano i condensatori.. Ma voglio sperare proprio di si...

Grazie a tutti....  çç53 çç16



Offline Television

  • Full Member
  • ***
  • Post: 234
  • Karma: 8
Re:Standard C558
« Risposta #9 il: Mer 15 Apr, 00:43 2020 »
Le manopoline le devi tirare in modo deciso e metodo, se proprio non le hanno incollate si sfilano.

Offline Skystar

  • Newbie
  • *
  • Post: 13
  • Karma: 0
Re:Standard C558
« Risposta #10 il: Mer 15 Apr, 10:51 2020 »
Grazie Television, spero tu parli per esperienza diretta  :) çç53

Offline Television

  • Full Member
  • ***
  • Post: 234
  • Karma: 8
Re:Standard C558
« Risposta #11 il: Mer 15 Apr, 11:07 2020 »
Esperienza diretta con il tuo portatile no ma le manopole se non hanno la vitina sono solo infilate, poi se qualcuno ci hanno messo della colla allora sarebbe un bel problema.

 

free countersfree countersfree counters