Autore Topic: Yaesu FT-70DE  (Letto 142 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Facip

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Karma: 12
Yaesu FT-70DE
« il: Lun 26 Nov, 20:44 2018 »

Un'informazione, leggo spesso che le radio cinesi costano poco e valgono poco. Ho visto che  yaesu  70DE ė una dualband digitale e analogica con possibilità di ricevere la banda aeronautica a 180 euro. Si tratta di un prezzo coincidente con le migliori digitali DMR cinesi.
Quindi mi domando considerato che le radio giapponesi costano di più quali limitazioni o mancanza di funzioni ha questa radio  per costare come una radio cinese.
Se mi confermate che è un buon prodotto , ci sono modelli simili che con prezzi leggermente superiori offrono molto di più o tra le radio giapponesi è una Best Buy nel senso che per avere poco di più si deve spendere molto di più ?



Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #1 il: Lun 26 Nov, 21:49 2018 »
Ciao. Lasciamo però perdere il confronto cinesi e giapponesi, le prime sono economiche e offrono anche troppo per quel che costano mentre le giapponesi sono più affidabili e non assemblate da operai sottopagati che lavorano 10 ore al giorno :) ma hanno un controllo qualità e soprattutto si avvolgo di esperienza che i cinesi non hanno di certo.

Quel che fanno le radio cinesi lo fanno anche le giapponesi e viceversa, dipende semplicemente da cosa si cerca, magari funzionalità APRS, ricevitore a larga banda con SSB piuttosto che molto potenza in uscita o altro, il mercato offre di tutto e più si spende e più si ha indifferentemente da chi lo produce.

Lo Yaesu FT-70 non ha bisogno di presentazioni e se non costa molto è semplicemente perché negli ultimi anni a Yaesu ha deciso di produrre apparati che non costano una fortuna pur rimanendo di ottima fattura e non c’è alcun motivo per chiedersi se vanno bene o male, ovvio che funzionano come devono e se hai intenzione di comprarla non pensarci due volte. Se poi vuoi di più puoi prendere ad esempio lo Yaesu FT2DE che ha perfino il display touch screen e un sacco di altre cose ...che magari neanche ti servono :)

Offline Roby66

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 99
  • Karma: 2
  • Sesso: Maschio
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #2 il: Gio 29 Nov, 17:33 2018 »
Ho l'FT1XDE di cui alcuni in certi siti esteri http://dk3ml.de/2016/07/05/yaesu-ft1xde-most-annoying-things/ hanno parlato male o "non troppo bene" e che YAESU non ha più nel programma di vendita. Non so con certezza, malgrado sia YAESU, se sia stato prodotto in Giappone, Taiwan, Corea o Cina. Per lavoro ho visitato fabbriche di assemblaggio elettronico in tutti i suddetti paesi e non sempre un assemblatore in Cina è peggiore di uno in Giappone! Comunque il prodotto FT1XDE è interessante, funzionale, ma ... non perfetto. Molti dei difetti segnalati sono veri e rappresentano un problema. Per quanto riguarda l'FT-70D che costa meno dell'FT1XDE di ... quasi il 50% sebbene non lo abbia provato, da specifiche, mi sembra molto più "economico" e questo è perfettamente logico. Il display dell'FT1XDE è molto "troppo" piccolo e quello dell'FT-70D non mi sembra più grosso ... Occhio però che 170 EURO sono quasi il doppio di un MD380 DMR che si trova a 85-90 EURO. YAESU lavora molto sul marketing dei propri prodotti, almeno così sembra, ottenendo risultati a mio parere altalenanti. Ciò che ti posso dire con certezza è che usare l'FT1XDE è "stressante" per me. Le funzioni non sono lineari e logiche, i menu sono poco pratici, etc. Purtroppo non è nemmeno solo un fatto di dimensioni, ho avuto l'FT991 ed era la stessa "logica assurda" ma ... c'è chi ci si trova bene evidentemente, anche con apparati dalle "manie contorte". Io personalmente, come molti americani, tedeschi, etc. preferisco delle logiche più "dirette" e meno ingarbugliate e quindi con l'ICOM IC-7100 mi ci sono trovato e mi ci trovo molto ma molto meglio. Pensa che anche con l'MD380 mi ci trovo bene (ha poi un bel display grosso a colori!) e a programmarlo lo trovo semplice. Programmare FT1XDE è invece "assurdo" ... ma forse sono solo gusti diversi '72 IU6GWQ
IU6GWQ

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #3 il: Gio 29 Nov, 22:04 2018 »
Non sempre le ciambelle riescono col buco nemmeno quelle giapponesi ma sono l’eccezione che confermano la regola della buona qualità del sol levante.

Citazione
Per lavoro ho visitato fabbriche di assemblaggio elettronico in tutti i suddetti paesi e non sempre un assemblatore in Cina è peggiore di uno in Giappone! Comunque il prodotto .
Diciamo che esistono prodotti di qualità e di non qualità e questo non riguarda il luogo dove vengono prodotti, anche diverse radio giapponesi vengono assemblate in cina per una questione di costi ma le menti rimangono gli ingegneri giapponesi che le creano con le loro fantastiche menti e la componentistica di qualità, poi che siano assemblate in cina o in italia sempre giapponesi sono.

Comunque ormai è tutto un miscuglio e con una quantità di rtx immessi sul mercato da perderci la testa, alla faccia di chi crede che il radioamatore non tira. çç33

Offline Facip

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Karma: 12
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #4 il: Ven 30 Nov, 10:43 2018 »
Ho un dubbio sul digitale !
Vedo che ci sono almeno 3 diversi standard di comunicazione, peraltro proprietari.
Suppongo che il digitale Yaesu non sia compatibile con i ponti D-Star (per esempio). E il DMR non sia compatibile con il digitale Yaesu e D-Star.
Alcuni mi hanno risposto che ci sono mille modi diversi per comunicare.
Tuttavia, secondo voi c'è uno standard più diffuso e sul quale ha senso investire ?
Il D-star è usato sia da Kenwood che da Icom.
Mi pare che Yaesu abbia uno standard tutto suo (per quanto Yaesu sia un'ottima marca ha la forza di imporre uno standard ?)
La differenza di prezzo tra gli apparati vale le loro funzionalità ? Per esempio Yeasu (credo modello top dual band) si trova a 320,00 euro, mentre Kenwood D74E sui 580,00 euro.
Considerato che molti quando praticano un hobby cercano il meglio .... per chi è radioamatore da anni e ama l'ultimo ritrovato (diciamo così) come si orienta ?


Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #5 il: Ven 30 Nov, 13:12 2018 »
Citazione
Vedo che ci sono almeno 3 diversi standard di comunicazione, peraltro proprietari.
D-STAR e C4FM Fusion sono proprietari ma il DMR è open source e di derivazione per usi professionali ma comunque adottato dai radioamatori.

Citazione
Suppongo che il digitale Yaesu non sia compatibile con i ponti D-Star (per esempio). E il DMR non sia compatibile con il digitale Yaesu e D-Star. Alcuni mi hanno risposto che ci sono mille modi diversi per comunicare.
Non sono in alcun modo compatibili tra loro nelle comunicazioni in diretta però essendo le tre reti di ripetitori interconnesse tra loro è possibile passare da una rete all’altra indifferentemente dal modo usato, per esempio posso collegare un ripetitore DMR che a sua volta è collegato con la rete D-STAR e di conseguenza uscire nei ripetitori D-STAR o viceversa. Sinceramente la trovo una cosa anacronistica ma ormai tutto su questa terra e connesso con qualsiasi cosa.

Citazione
Tuttavia, secondo voi c'è uno standard più diffuso e sul quale ha senso investire ?
Il Italia il D-STAR è in decadenza a favore del DMR e del C4FM, detto questo detto tutto. :)

Citazione
Il D-star è usato sia da Kenwood che da Icom.
Si perché ormai Kenwood ruota nella galassia Yaesu e gli accordi commerciali tra le due aziende non mancano.

Citazione
Mi pare che Yaesu abbia uno standard tutto suo (per quanto Yaesu sia un'ottima marca ha la forza di imporre uno standard ?)
Come anche Icom con il suo D-STAR, tutti vorrebbero imporre i loro standard ma alla fine il non commerciale DMR sta prendendo il sopravento. :)

Citazione
La differenza di prezzo tra gli apparati vale le loro funzionalità ? Per esempio Yeasu (credo modello top dual band) si trova a 320,00 euro, mentre Kenwood D74E sui 580,00 euro.
Io differenzierei gli apparati in tre categorie di fasce, bassa media e alta. Il D74 è il più costoso sul mercato ma non gli manca proprio niente, poi ognuno anche tra quelli al top ha caratteristiche sia uniche che comuni, si sa poi che il prezzo finale non lo decidiamo noi, se ad esempio la Yaesu avesse deciso di vendere l’FT2 allo stesso prezzo del D74 magari facendo leva sul touch screen non avrei nulla da dire come pure se avvenisse il contrario.

Citazione
Considerato che molti quando praticano un hobby cercano il meglio .... per chi è radioamatore da anni e ama l'ultimo ritrovato (diciamo così) come si orienta ?
Dipende da ognuno di noi e dalle tasche, il DMR è il più economico e con meno di 90 si ha un fantastico portatile DMR come il TYT MD-380, quelli C4FM invece costano di più ma non si deve programmare nulla, i D-STAR invece sono i più costosi. Per quel che mi riguarda ho preso una radio per ogni modo visto che sono interessato a tutto, poi gli altri decideranno in base ai propri interessi.

Offline fanè

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 85
  • Karma: 3
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #6 il: Ven 30 Nov, 13:40 2018 »
quelli C4FM costano di più ma non si deve programmare nulla.

Sei sicuro che i C4FM non hanno bisogno di nessun tipo di programmazione? hanno bisogno dell' ID identificativo per funzionare?

Offline Simone Colombo

  • Newbie
  • *
  • Post: 38
  • Karma: 0
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #7 il: Ven 30 Nov, 15:23 2018 »
quelli C4FM costano di più ma non si deve programmare nulla.

Sei sicuro che i C4FM non hanno bisogno di nessun tipo di programmazione? hanno bisogno dell' ID identificativo per funzionare?
l'FT-70 D è la prima cosa che ti chiede, il nominativo fatto quello bon nulla di piu. non vorrei dire una stupidata ma se non ci metti il nominativo manco parte!

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #8 il: Ven 30 Nov, 15:34 2018 »
Il C4FM è esattamente l’opposto del DMR, con il primo non devi fare nulla mentre con il DMR devi programmare anche i santi che ci sono in cielo. O:-)  Se proprio vuoi, in C4FM, c’è l'apposito pulsante per passare dall’analogico al digitale che però può essere posizionato in automatico, quindi non serve per forza fare nemmeno questo. :D Al massimo ci sono le varie funzionalità legate al digitale come l’invio di messaggi o il cambiare room ecc ma sono assolutamente facoltative e comunque pronte all’uso anche queste. Anche per l’acceso ai ripetitori basta la frequenza di ingresso e quella di uscita esattamente come per quelli analogici, altro non c’è da fare.

Se proprio vogliamo parlare di ID questo serve solo se si vuole aprire un proprio nodo Wires-X con l’apposita interfaccia dedicata HRI-200 ma questo è un altro discorso.

Offline fanè

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 85
  • Karma: 3
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #9 il: Ven 30 Nov, 15:50 2018 »
Nel C4FM quindi si usa l'ID che ti danno al ministero vero? Invece l'ID per DMR come si ottiene?
Tra l'altro, a proposito di programmazione dei DMR, ho visto che Mediaglobe ha due modelli TYT che su richiesta te li spedisce già programmati con i ponti italiani.

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #10 il: Ven 30 Nov, 16:15 2018 »
Non so se ti ho capito ma forse tu stai confondendo l’ID di rete con il nominativo ministeriale!

Citazione
Tra l'altro, a proposito di programmazione dei DMR, ho visto che Mediaglobe ha due modelli TYT che su richiesta te li spedisce già programmati con i ponti italiani.
Si ma tanto puoi usare i codeplug belli che pronti che trovi in giro e fare il download sulla radio, basterà poi solamente inserire il proprio nominativo e l’ID di rete.

Offline fanè

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 85
  • Karma: 3
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #11 il: Ven 30 Nov, 16:33 2018 »
Non so se ti ho capito ma forse tu stai confondendo l’ID di rete con il nominativo ministeriale!

Ecco, appunto, ho mischiato tutto. Mi spieghi la differenza tra i due?
Come si ottiene l'ID di rete?
L'ID di rete si usa solo sul DMR?
Per ottenere un ID di rete serve la patente?
Mi dici qualche sito affidabile per trovare i codeplug?
Quali sono gli altri parametri da impostare sul DMR?

Scusami per la raffica di domande!  çç10

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #12 il: Ven 30 Nov, 17:20 2018 »
Cos’è il nominativo ministeriale non te lo spiego perché si spiega da se :) L’ID invece serve per così dire (semplifico) a veicolare i dati nella rete, inoltre ognuno avendo il suo sarà tra l’altro identificato inequivocabilmente.

Senza ID si può accedere ad un ripetitore solo localmente, cioè solo tra radio e ripetitore senza quindi la possibilità di poter inviare il segnale dalla parte internet. Questo vale solo per la trasmissione, per ascoltare non serve nessun ID essendo un segnale radio come tutti gli altri anche se digitale.

Citazione
Come si ottiene l'ID di rete?
Ci sono dei siti appositi dove bisogna compilare un form e allegare tramite upload la documentazione necessaria.

Citazione
L'ID di rete si usa solo sul DMR?
L’ID serve sia sulla rete DMR che quella D-STAR, quella C4FM invece funziona senza ID.

Citazione
Per ottenere un ID di rete serve la patente?
Si, non è un sistema anonimo ma devi inviargli la documentazione necessaria.

Citazione
Mi dici qualche sito affidabile per trovare i codeplug?
Prova a cercare con la parola chiave “download codeplug tyt md380” o altro modello di radio, ovviamente devi cercare un codeplug italiano per avere i ripetitori italiani.

Il primo che ho trovato...
http://www.i8ulu.it/downloads

Citazione
Quali sono gli altri parametri da impostare sul DMR?
Una valanga se è per poter accedere alla rete dei ripetitori non solo localmente, se invece si usano le radio solo per le dirette radio-radio o in locale tramite ripetitore non poi molto diverso da configurare rispetto ad una radio analogica.

Offline Roby66

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 99
  • Karma: 2
  • Sesso: Maschio
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #13 il: Lun 03 Dic, 09:47 2018 »
L'Italia è un paese in cui si seguono spesso ed erroneamente le mode  O0 ... e per quanto riguarda i "modi voce digitali" in VHF ed UHF è la stessa cosa. Il DMR è oggi sicuramente, in Italia, di moda. Per certi versi il DMR non è proprio il modo migliore: sia perché di derivazione civile, sia perché vive un momento di "Confusione Italica" tra i vari gestori di reti DMR (per approfondire leggere ad es. https://www.grupporadiofirenze.net/2018/07/26/cosa-e-cambiato-ultimamente-nel-dmr-italiano/), sia in fine perché i codeplug da riprogrammare sono conseguentemente frequenti. Ci sono molti ripetitori funzionanti e diversi hot-spot e ... diverse reti  çç30: vero! Tuttavia il DMR ha tra i suoi maggiori vantaggi il basso costo degli apparati (ca. 100 EURO l'entry level). I QSO in DMR che ho spesso ascoltato ed a cui a volte ho partecipato non sono sempre del massimo livello e ciò per ragioni molto diverse (non mi voglio qui dilungare). Il C4FM è indubbiamente il sistema più pratico e veloce (anche se non perfetto); non c'è molto da programmare (quasi nulla) ma la copertura dei ripetitori è un po' lacunosa (a macchie). Il livello dei QSO mi sembra sia mediamente molto superiore a quello ascoltato in DMR. Il prezzo del C4FM non è basso come quello degli apparati DMR ma si è certamente abbassato con il modello "entry" FT-70D (comunque ca. il doppio del DMR). Il D-STAR è "la vecchia signora" dei sistemi digitali; come "complessità" è decisamente maggiore del C4FM ma ... non c'è da programmare quasi nulla a differenza del DMR. Ci sono molti apparati tra cui scegliere e non solo ICOM ... che costano, è vero, visto che per un entry level ci vogliono oltre 300 EURO quindi ... "gli apparati D-STAR" sono ora il "digitale più caro".. Anche ieri sera c'erano diversi QSO in D-STAR (quindi non è in declino, ma certo la moda ora "grida" DMR!). Quello che è certo è che Kenwood ha un apparato in D-STAR il TH-D74E come molti apparati ICOM; non mi risulta invece che Kenwood abbia apparati in C4FM. Quindi a rigor di logica l'unico sistema "proprietario" è il C4FM ... Vorrei però precisare che dal mio personale punto di vista nessuno dei sistemi suddetti è "veramente" proprietario e chiuso: c'è modo di far parlare tra di loro i sistemi >:D! Leggendo qui di seguito si capisce molto di più e tutte le potenzialità non solo del D-STAR http://www.dstarinfo.com/Data/Sites/1/media/dstarlive2017/dstar-live-2017-ed.pdf Concludo dicendo che su http://www.pa7lim.nl/peanut/ si può vedere quanto "aperto" e dinamico sia ad es. il "mondo" D-STAR ... '73 IU6GWQ
IU6GWQ

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #14 il: Lun 03 Dic, 13:08 2018 »
Faccio alcune precisazioni e considerazioni....

Citazione
Quindi a rigor di logica l'unico sistema "proprietario" è il C4FM
Anche Icom è l’unico proprietario D-STAR, Kenwood usa anche’essa il D-STAR perché ha fatto accordi commerciali con la Icom.

Citazione
Per certi versi il DMR non è proprio il modo migliore: sia perché di derivazione civile, sia perché vive un momento di "Confusione Italica" tra i vari gestori di reti DMR
Però il DMR ha la caratteristica unica che permette di avere due QSO contemporanei sulla stessa frequenza, cosa che il D-STAR e il C4FM se la sognano ed è anche il motivo per qui ha suscitato tanto interresse nel mondo ham, l’unica cosa negativa è che non essendo appunto un sistema nato per i radioamatori bisogna prima prendersi la laurea in DMR :D poi smadonnarsi tutto il giorno e tutti i giorni perché nella configurazione per un motivo o per l’altro c’è sempre da metterci le mani, in teoria il DMR dovrebbe essere odiato da tutti ma siccome le radio costano poco si è invece diffuso a macchia d’olio, potenza dei portafogli vuoti. :)

Offline Facip

  • Full Member
  • ***
  • Post: 117
  • Karma: 12
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #15 il: Lun 03 Dic, 13:47 2018 »
 ma i radio amatori non sono "sperimentatori" ? Sara più facile un dmr che costruire antenne e radio!
Non credo che dmr sia per tasche vuote ma è su tanti modelli. Se ci fosse uno standard diverso su apparati di 5-6 marche secondo me si diffonderebbe anche con apparati da 400-500 euro. A me pare che un formato sia solo yaesu e uno kenwood - icom. DMR motorola, baofeng, retevis, tyt, e tante altre.

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #16 il: Lun 03 Dic, 15:21 2018 »
Citazione
ma i radio amatori non sono "sperimentatori" ? Sara più facile un dmr che costruire antenne e radio!
Al contrario, quando si parla di DMR si parla di informatica, costruire un’antenna è naturale per un radioamatore, l’informatica invece è tutta un’altra questione, anche se da sempre viene sfruttata dagli stessi radioamatori rimane comunque un argomento a se e starsene ore davanti al computer non è fare radio, poi ci sono quelli più tradizionalisti e quelli più portati.

Citazione
A me pare che un formato sia solo yaesu e uno kenwood - icom. DMR motorola, baofeng, retevis, tyt, e tante altre.
Qui non ti ho capito çç17

Offline Roby66

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 99
  • Karma: 2
  • Sesso: Maschio
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #17 il: Mar 04 Dic, 11:22 2018 »
Nell'affermazione: "Però il DMR ha la caratteristica unica che permette di avere due QSO contemporanei sulla stessa frequenza, cosa che il D-STAR e il C4FM se la sognano ..." c'è del vero, ma non è esatta/completa, in termini generali di informazioni trasportate. Il DMR lavora sulla banda in modo diverso (modulazione TDMA) del D-STAR (modulazione FDMA) come si può vedere ad es. su http://www.formatradio.it/alessandroachille/?p=110 o altri siti. Il concetto però è quello di chiedersi se per noi radioamatori è veramente preferibile il DMR perché permette di avere due QSO sulla stessa frequenza o meno. Sarebbe come dire se per noi uomini è meglio la religione islamica rispetto a quella cristiana perché permette la poligamia invece della monogamia (vogliamo veramente due mogli? A me una ne basta una >:D). Oppure per citare un esempio diverso è come dire se è meglio scegliere un ristorante che fa porzioni più grandi rispetto a quello che fa una cucina di qualità maggiore. Per i radioamatori la "compattazione delle informazioni" e lo sfruttamento dei canali di trasmissione (ad es. SSB rispetto ad AM) è evidente e logica in certe bande (HF) e per considerazioni di potenza "sprecata" ma ... non siamo una compagnia telefonica! In VHF ed UHF la questione è un po' diversa ma comunque sia il TDMA (DMR) sia l'FDMA (D-STAR) sono tecnologie ... degl'anni '90 (telefonia 2G) https://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_mobile_phone_standards ! Già infatti con la telefonia 3G si è passati alla "modulazione" CDMA e quindi con il 4G alla sua evoluzione con la OFDMA. Non so se come radioamatori siamo interessati a spingerci nella direzione digitale del 4G ... '73 IU6GWQ
IU6GWQ

Offline APRS

  • Full Member
  • ***
  • Post: 132
  • Karma: 2
Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #18 il: Mar 04 Dic, 13:07 2018 »
Citazione
Il concetto però è quello di chiedersi se per noi radioamatori è veramente preferibile il DMR perché permette di avere due QSO sulla stessa frequenza o meno...
La questione però non è questa, la possibilità del doppio QSO è solo una diretta conseguenza nell’aver adottato il DMR, a parte questo però non stiamo parlando di una funzionalità accessoria come ad esempio potrebbe essere l’invio dei messaggi o altro ma di una caratteristica primaria del sistema stesso, ricordiamoci che i due canali contemporanei permettono di raddoppiare le comunicazioni e quindi di dimezzare i costi delle infrastrutture, caratteristica questa che ha fatto la fortuna del DMR in ambito professionale.

Inoltre trovo sia fantastico poter usare i ripetitori per conto proprio anche quando questi sono già impegnati da altri. Ricordo ancora la prima volta che provai per la prima volta il DMR con il mio portatile appena comprato e quando passai dal TG nazionale a quello regionale sentendo che c’era un altro QSO in corso feci wow!!! incredibile, il ponte è già impegnato ma posso usarlo lo stesso per collegare una zona diversa, mica brustolini :) Se quando non ‘cera questo sistema mi avessero detto che un giorno fosse stato possibile fare una cosa del genere gli avrei risposto di aprire gli occhi e di tornare nel mondo reale, oggi invece è talmente scontato che nessuno si accorge di una così grande rivoluzione anche in ambito ham.

Forumradioamatori.it

Re:Yaesu FT-70DE
« Risposta #18 il: Mar 04 Dic, 13:07 2018 »

 

free countersfree countersfree counters