Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Fuori tema / Re:Domanda. Antenna TV
« Ultimo post da ziorick2018 il Oggi alle 11:30 »
Ciao caro preoccupato utente. Sei vittima anche tu della demonizzazione delle antenne! Ma stai tranquillo: la cura c'è...  ::) ::)
La vicinanza di una antenna ricevente non è una condizione di pericolo assolutamente. E' pericoloso invece il contenuto dei segnali che ricevi specie nelle ore di punta.  ;D
Preoccupati che un palo così lungo sia ben saldo...

P.S.:
Io sono più preoccupato della estrema vicinanza dei nostri cellulari (900/1800/2600 MHz)... E ti spiego velocemente il perché: si dice che ogni "corpo" conduttivo funge da antenna risonante alla sua lunghezza d'onda... Il corpo umano conduce, poco (relativamente) ma conduce e:
- 900 MHz -> lunghezza 33 cm (la lunghezza media del tronco addominale aortico)
- 1800 MHz -> lunghezza 16cm (la lunghezza media della diagonale cardiaca)
- 2600 MHz -> lunghezza 11,5 cm (la lunghezza media di un cuore umano e del nervo cavo)
Ed il campo emesso da un cellulare a distanza così ravvicinata è pericolosamente ALTO e spesso lo teniamo in tasca della camicia.

Riccardo.
2
Discussione generale a tema Radio / Re:Acquisto dv 10
« Ultimo post da Renzo il Oggi alle 11:18 »
E' uno scanner molto costoso e i prezzi sono quelli che avrai già visto e andare sotto i 1100 euro non è facile, al massimo può capitare la promozione del momento ma bene o male i soldi da spendere sono sempre tanti, soldi che per quanto sia evoluto questo ricevitore portatile non li vale, si tratta si un ottimo scanner e che offre quello che altri non hanno ma il prezzo esagerato non lo giustifica tecnicamente.
3
Fuori tema / Re:Domanda. Antenna TV
« Ultimo post da Trevor il Oggi alle 09:40 »
Buona giornata. L’antenna tv essendo collegata ad un apparecchio ricevente non emette alcun segnale, semplicemente si limita a catturare i segnali nell’etere, di fatto non è diversa da quella che può essere una grondaia, una ringhiera o qualsiasi altra parte metallica.

Come ti è già stato detto, i veri pericoli arrivano da ben altri dispositivi a cominciare dallo smartphone che “indossiamo” tutti i giorni ma anche da router wi-fi, ripetitori telefonici, linee ad alta tensione ecc.

Spesso ci preoccupiamo inconsapevolmente non rendendoci così conto dei reali pericoli, d’altronde mentre stai dormendo può anche essere che dall’altra parte del muro, quindi a pochi centimetri da te, ci sia il router del tuo vicino di casa e tu ci dormi a pochi centimetri dalla testa tutte le notti. 

L’antenna della TV in realtà fa malissimo, essa infatti ci consente di ricevere dei segnali che ci fanno il lavaggio del cervello, le trasmissioni tv appunto. ;)
4
CB / Re:Amplificatore Lineare vintage.
« Ultimo post da IW9BID il Oggi alle 09:37 »
Non sono molto in accordo su quanto espresso sul funzionamento in classe C. Parlando di amplificatori a valvole quelli che si trovano in commercio sono quasi sempre in classe B e questo perche' nonostante l'effetto volano che ricostruisce il segnale in uscita, i miracoli non li fa. Potra' attenuare un po le armoniche perche' sempre filtro passa basso e'  ma non quanto basta per una emissione pulita. Una buona attenuazione si considera dai -35dB a scendere. Specialmente le armoniche dispari sono la rogna maggiore. Ripeto, stiamo parlando di valvolari, in quanto il problema con i moduli LDMOS o transistorizzati non si pone in quanto essendo a larga banda risulta mandatorio la batteria di filtri per ogni banda e la classe di funzionamento non e' sicuramente una C. Basta dare una letta alle specifiche degli amplificatori allo stato solido in commercio oppure anche a quelli valvolari tipo ACOM che sicuramente in C non lavorano, anzi se si girovaga su youtube si possono trovare riparazioni di amplificatori valvolari dove dopo la sostituzione dei tubi si regola la tensione di griglia.
I "lineari" In classe C e cioe' con tutte le griglie a massa e tensioni anodiche al limite dell'eresia si avevano all'epoca della esplosione CB. I tubi utilizzati : 6KD6, EL519, EL34 nati per uno scopo diverso, venivano utilizzati negli amplificatori CB e diventavano roventi e illuminati di un rosso fuoco pur di tirare fuori quei pochi watt in piu' che chissa' dove andavano a finire, non certamente sulla fondamentale. I ricetrasmettori HF degli anni 60/80 avevano tutti la griglia controllo regolata con una tensione negativa per spostare la classe di lavoro vero la B/AB anche se la loro potenza di uscita era 100W e non i 500w della CB e questo perche le specifiche ricuìiedevano una emissione armonica al di sotto dei limiti stabiliti. Ripeto questi erano solo 100W. I famosi FT200, Ft101, TS520, TS530, TS820, TS830 erano progettati cosi'.
Scusate per la lungaggine
73'

Ciao Franco, sono pienamente d'accordo con Te, e aggiungo come classe di lavoro la AB1/AB2 che certamente non brillano per linearità ma sono quelle che più si avvicinano alla ns attività radiantistica anche per cavare qualche watticino in più ai limiti della decenza.
Certe affermazioni oserei dire gratuite e di certo frutto di disinformazione andrebbero valutate attentamente prima di scriverle.
Gli amplificatori a RF in classe C vanno benissimo per le emissioni in FM ma per le trasmissioni in AM/SSB questa classe è una porcheria e non c'è circuito volano che possa fare miracoli e neppure un alimentatore sopradimensionato che può correggere le schifezze in uscita.
Ovviamente ci sono anche le opinioni personali che lungi dai fatti fanno sembrare un angelo quello che non è.
Tanti saluti a tutti in Classe A.
5
Ciao. Non trovo nulla in rete a riguardo ma visto che tu hai il software (almeno credo) sei l’unico a poter dare una risposta anche perché tale dispositivo non è che c’è l’hanno propriamente tutti, anzi diciamo pure quasi nessuno. Inoltre dal sito ufficiale sembra che il tuo sia fuori produzione anche se il modello EXC300GX ( http://www.sielco.org/en/product/exc300gx-16 ) mi sembra identico, almeno esteticamente, quindi l’unica cosa sensata che potresti fare è quella di contattare direttamente il produttore per chiedere lumi. http://www.sielco.org/en/contacts
6
Fuori tema / Re:Domanda. Antenna TV
« Ultimo post da IW9BID il Oggi alle 07:49 »
Buongiorno, la tua domanda è una classica e scherzosa  presa in giro senza offesa ovviamente.
Provo a risponderti, fossi in te mi preoccuperei del mio cellulare specie se si fanno lunghe telefonate, quando soggiorno vicino a lui, in cucina dal forno a microonde quando è in funzione e di tutte le decine di apparecchiature elettriche che producono campi em nelle vicinanze.
Poi visto che abiti in alto anche di qualche probabile cella telefonica installata vicino a te e potrei continuare.
Le antenne solo riceventi non hanno fatto ammalare mai nessuno, aggiungo che i campi em possono creare problemi per esposizioni prolungate nel tempo e non di certo per poco tempo di esposizione.
Cerca le giuste informazioni e le trovi, certi allarmismi scritti da incompetenti andrebbero gettati nella spazzatura.
Stai tranquillo non ti procurerà alcuna malattia quel'antenna TV, ma quello che ti circonda basta guardare bene e con attenzione.
7
Fuori tema / Domanda. Antenna TV
« Ultimo post da Honeybadger il Oggi alle 03:21 »
Buonasera a tutti,

Mi scuso in anticipo per questa discussione ma semplicemente non sapevo dove altro poter chiedere e sono capito sul vostro forum. Sicuramente con le vostre conoscenze potrete chiarirmi le idee.

Screenshot-2019-04-24-02-09-49-169-com-google-earth" border="0 Screenshot-2019-04-24-02-07-50-683-com-google-earth" border="0

La questione è banale, ma riguarda l'antenna TV posta sul tetto del palazzo. Trattasi di un attico, mi stavo chiedendo quanto potrebbe essere dannoso stare così vicino a questa antenna. Non mi ero mai posto una tale domanda dato che non ho mai abitato all'ultimo piano.
Io non capisco niente di onde radio, ricevitori ecc. Forse è una preoccupazione inutile la mia, forse il segnale è debolissimo di un'antenna di questo genere, nella palazzina ci sono comunque 5 appartamenti.

Se qualcuno mi può chiarire questo dubbio, ne sarei davvero grato. Grazie
8
Salve a tutti, sono nuovo in questo forum (anche su tutto quello che riguarda le radio), spero di aver scritto nella sezione giusta...Come da oggetto vorrei sapere come inserire un determinato testo rds collegandomi tramite seriale ad un Sielco CEX 17-96. Spero qualcuno possa darmi una mano perchè non sono riuscito a trovare nulla nemmeno sul sito del costruttore.
9
CB / Re:Amplificatore Lineare vintage.
« Ultimo post da IK4MDZ il Mar 23 Apr, 20:52 2019 »
Non sono molto in accordo su quanto espresso sul funzionamento in classe C. Parlando di amplificatori a valvole quelli che si trovano in commercio sono quasi sempre in classe B e questo perche' nonostante l'effetto volano che ricostruisce il segnale in uscita, i miracoli non li fa. Potra' attenuare un po le armoniche perche' sempre filtro passa basso e'  ma non quanto basta per una emissione pulita. Una buona attenuazione si considera dai -35dB a scendere. Specialmente le armoniche dispari sono la rogna maggiore. Ripeto, stiamo parlando di valvolari, in quanto il problema con i moduli LDMOS o transistorizzati non si pone in quanto essendo a larga banda risulta mandatorio la batteria di filtri per ogni banda e la classe di funzionamento non e' sicuramente una C. Basta dare una letta alle specifiche degli amplificatori allo stato solido in commercio oppure anche a quelli valvolari tipo ACOM che sicuramente in C non lavorano, anzi se si girovaga su youtube si possono trovare riparazioni di amplificatori valvolari dove dopo la sostituzione dei tubi si regola la tensione di griglia.
I "lineari" In classe C e cioe' con tutte le griglie a massa e tensioni anodiche al limite dell'eresia si avevano all'epoca della esplosione CB. I tubi utilizzati : 6KD6, EL519, EL34 nati per uno scopo diverso, venivano utilizzati negli amplificatori CB e diventavano roventi e illuminati di un rosso fuoco pur di tirare fuori quei pochi watt in piu' che chissa' dove andavano a finire, non certamente sulla fondamentale. I ricetrasmettori HF degli anni 60/80 avevano tutti la griglia controllo regolata con una tensione negativa per spostare la classe di lavoro vero la B/AB anche se la loro potenza di uscita era 100W e non i 500w della CB e questo perche le specifiche ricuìiedevano una emissione armonica al di sotto dei limiti stabiliti. Ripeto questi erano solo 100W. I famosi FT200, Ft101, TS520, TS530, TS820, TS830 erano progettati cosi'.
Scusate per la lungaggine
73'
10
CB / Re:Amplificatore Lineare vintage.
« Ultimo post da lucius63 il Mar 23 Apr, 18:15 2019 »
Grazie Carlo per i dettagli, non provengo dall'epoca delle valvole e non nascondo le difficoltà nel voler far ripartire il vintage in questione. Ad ogni modo oggi ci sto lavorando e poi si vedrà sino a che punto arriverò.
73 Lucius.
Pagine: [1] 2 3 ... 10

free countersfree countersfree counters